• 19 Aprile 2024 10:23

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Italia-Inghilterra, al via le qualificazioni per Euro 2024

Mar 22, 2023

AGI – Dal trionfo a Euro 2020 nella cornice di Wembley alla gara d’esordio del girone di qualificazione verso Euro 2024, passando per le due sfide di Nations League del 2022: nel giro di poco più di un anno e mezzo, Italia e Inghilterra si ritroveranno faccia a faccia per la quarta volta. Chi lo chiama grande classico, chi ogni volta rivive con la mente le meravigliose ‘notti magiche’ dell’estate 2021, chi non aspetta altro che godersi nuovamente gli Azzurri affrontare la nazionale dei Tre Leoni.

Nell’infuocato stadio Diego Armando Maradona di Napoli, che sta vivendo e coltivando tanti sogni in questa stagione, gli uomini di Roberto Mancini scenderanno in campo per il primo grande appuntamento del Gruppo C con vista sui campionati europei di Germania 2024.

Con loro, oltre agli inglesi appunto, la Macedonia del Nord che recentemente ha posto fine alle speranze azzurre di partecipazione allo scorso Mondiale di Qatar, l’Ucraina e infine Malta. Un girone tutto sommato abbordabile, ma dal quale solo le prime due in classifica ne usciranno direttamente con il pass in mano. Partire domani con il piede giusto, quindi, sarà fondamentale per l’Italia. Un’Italia che verosimilmente sarà priva di capitan Leonardo Bonucci, colui che firmò il pareggio nella finale di Euro 2020, costretto quasi al 100% ad alzare bandiera bianca.

Il difensore della Juve, ancora una volta, ha lavorato solo in palestra rendendo difficile la sua disponibilità per la gara. Toloi e Acerbi potrebbero essere quindi i due centrali, con Di Lorenzo e Spinazzola ad agire sulle fasce. A centrocampo, nel 4-3-3, il solito terzetto formato da Jorginho, Verratti e Barella, mentre in avanti si candida subito per un maglia da titolare il neo azzurro Retegui, in ballottaggio fino all’ultimo con Scamacca.

A destra dovrebbe giocare Berardi, a sinistra invece Pellegrini, con Politano e Gnonto come eventuali alternative. Sponda Inghilterra, invece, se è vero che Gareth Southgate sarà costretto a fare a meno dello scatenato Rashford e di un gioiellino come Mount, gli elementi a disposizione del ct inglese per disegnare una formazione di qualità ci sono tutti. Pickford difenderà i pali, Walker, Maguire, Stones e Shaw comporranno con ogni probabilità la linea dei quattro dietro.

A centrocampo dovrebbero agire Rice, Bellingham ed Henderson, mentre in avanti a supporto di Kane, a caccia del gol numero 54 in nazionale, ci saranno Saka e Foden.

AGI – Dal trionfo a Euro 2020 nella cornice di Wembley alla gara d’esordio del girone di qualificazione verso Euro 2024, passando per le due sfide di Nations League del 2022: nel giro di poco più di un anno e mezzo, Italia e Inghilterra si ritroveranno faccia a faccia per la quarta volta. Chi lo chiama grande classico, chi ogni volta rivive con la mente le meravigliose ‘notti magiche’ dell’estate 2021, chi non aspetta altro che godersi nuovamente gli Azzurri affrontare la nazionale dei Tre Leoni.
Nell’infuocato stadio Diego Armando Maradona di Napoli, che sta vivendo e coltivando tanti sogni in questa stagione, gli uomini di Roberto Mancini scenderanno in campo per il primo grande appuntamento del Gruppo C con vista sui campionati europei di Germania 2024.
Con loro, oltre agli inglesi appunto, la Macedonia del Nord che recentemente ha posto fine alle speranze azzurre di partecipazione allo scorso Mondiale di Qatar, l’Ucraina e infine Malta. Un girone tutto sommato abbordabile, ma dal quale solo le prime due in classifica ne usciranno direttamente con il pass in mano. Partire domani con il piede giusto, quindi, sarà fondamentale per l’Italia. Un’Italia che verosimilmente sarà priva di capitan Leonardo Bonucci, colui che firmò il pareggio nella finale di Euro 2020, costretto quasi al 100% ad alzare bandiera bianca.
Il difensore della Juve, ancora una volta, ha lavorato solo in palestra rendendo difficile la sua disponibilità per la gara. Toloi e Acerbi potrebbero essere quindi i due centrali, con Di Lorenzo e Spinazzola ad agire sulle fasce. A centrocampo, nel 4-3-3, il solito terzetto formato da Jorginho, Verratti e Barella, mentre in avanti si candida subito per un maglia da titolare il neo azzurro Retegui, in ballottaggio fino all’ultimo con Scamacca.
A destra dovrebbe giocare Berardi, a sinistra invece Pellegrini, con Politano e Gnonto come eventuali alternative. Sponda Inghilterra, invece, se è vero che Gareth Southgate sarà costretto a fare a meno dello scatenato Rashford e di un gioiellino come Mount, gli elementi a disposizione del ct inglese per disegnare una formazione di qualità ci sono tutti. Pickford difenderà i pali, Walker, Maguire, Stones e Shaw comporranno con ogni probabilità la linea dei quattro dietro.
A centrocampo dovrebbero agire Rice, Bellingham ed Henderson, mentre in avanti a supporto di Kane, a caccia del gol numero 54 in nazionale, ci saranno Saka e Foden.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close