venerdì 16 dicembre 2016 08:25

(ANSA) – MILANO, 16 DIC – Beni e conti correnti per 2,5milioni di euro sono stati sequestrati a Maria Paola Canegrati,la “zarina” dell’odontoiatria lombarda, coinvolta nell’inchiesta’Smile’ sulla corruzione negli appalti all’ex AziendaOspedaliera di Desio e Vimercate e già condannata a 4 anni e 2mesi di reclusione. I militari del Nucleo Investigativo del Comando ProvincialeCarabinieri di Milano e quelli del Nucleo Operativo del GruppoGuardia di Finanza di Monza hanno eseguito un sequestropreventivo d’urgenza alla Canegrati e al suo commercialista econsulente bergamasco, nonché a due società operanti nel settoredell’ odontoiatria, di cui l’ indagata era amministratore unico.La misura cautelare emessa dalla procura di Monza, scaturiscedagli ulteriori approfondimenti svolti dopo l’arresto dellaimprenditrice, che hanno consentito di dimostrare come si fosseresa responsabile di dichiarazione fraudolenta tramite ‘farther’per operazioni inesistenti, truffa e tentata truffa aggravata.