• 4 Ottobre 2022 21:54

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Milan, Montella: «Scudetto? L'anno scorso era prima l'Inter, poi…»

Ott 16, 2016

domenica 16 ottobre 2016 23:31

VERONA –Scudetto? Questi discorsi non ci appartengono, dobbiamo tenere un profilo basso. L’anno scorso l’Inter fino a gennaio era prima, sembrava avesse già vinto lo scudetto e poi sappiamo come è finita”. Così Vincenzo Montella liquida il discorso scudetto dopo la vittoria di Verona. Il tecnico del Milan analizza la vittoria a Premium Sport: “Il Chievo è partito molto forte, noi potevamo fare di più nella costruzione ma non siamo stati fluidi nella manovra e infatti non ero molto contento di questo. Poi nella ripresa abbiamo legittimato la vittoria, abbiamo sofferto un po’ troppo contro un ottimo Chievo. E’ stata un gara molto intensa e giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Dedico anche io la vittoria a Montolivo che sentiamo vicino e presente”.

LOCATELLI E LAPADULA – Montella commenta le prestazioni dei singoli: “La gara di Locatelli? E’ un ragazzo giovanissimo, ha fatto una buona prova, può crescere, deve essere meno timido. Dopo l’ammonizione è stato intelligente e ha giocato con la testa: è una risorsa importante. Perché la sostituzione di Lapadula? Ha fatto un partita di grande volontà e di grande impegno. Nel primo tempo la squadra non l’ha supportato molto, nel secondo ha fatto meglio, poi l’ho visto un po’ stanco e l’ho tolto. Sono molto contento della sua prestazione. L’obiettivo stagionale? Il nostro obiettivo è tornare in Europa, è troppo tempo che questa squadra, per le qualità che ha, sta fuori dalle coppe. Niang indispensabile per la Milan? Ha fatto una grande partita, sta crescendo molto nella partecipazione con la squadra e nell’attenzione nella gara. Mi piacerebbe che diventasse un leader perché ha le caratteristiche per esserlo”.

NIANG FELICE –“Abbiamo dato tutto, ci siamo meritati questa vittoria e volevamo festeggiarla con i nostri tifosi. Vittoria dal profumo d’Europa? Se vogliamo fare un grande campionato dobbiamo saper vincere questo tipo di gare, poi se continueremo a vincere potremo parlare d’Europa più facilmente”. Così, ai microfoni di Premium l’attaccante del Milan M’Baye Niang, tra i protagonisti della vittoria rossonera. “Ora dobbiamo rimanere umili perché il campionato è solo all’inizio – aggiunge – ma se continuiamo così ci toglieremo delle soddisfazioni. Io senatore di questa squadra giovanissima? Cerco sempre di dare il massimo per questa maglia perché non dobbiamo dimenticare che siamo al Milan e dobbiamo dare tutto per vincere. La mia esultanza per Montolivo? L’ho fatto col cuore per fargli l’in bocca al lupo e perché spero torni presto”.

MILAN SHOW, CHE COLPO A VERONA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close