• 5 Ottobre 2022 6:38

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

L'Inter e De Boer, i numeri del flop

Nov 1, 2016

martedì 1 novembre 2016 12:40

MILANO – Dal 9 agosto all’1 novembre. Dopo 85 giorni vissuti pericolosamente, De Boer lascia la panchina dell’Inter. L’olandese se ne va con i nerazzurri al dodicesimo posto in classifica, con 14 punti in 11 partite (5 sconfitte), l’undicesimo attacco del campionato e la decima difesa. A 8 lunghezze dai “cugini” milanisti, che dopo il mercato estivo sembravano in netto ritardo, a 13 dall’imprendibile Juve. Numeri impietosi, ai quali bisogna aggiungere anche quelli europei, altrettanto deficitari: le sconfitte con Hapoel Beer-Sheva e Sparta Praga e la vittoria con il Southampton che dopo tre giornate valgono l’ultimo posto nel gironcino di Europa League.

L’INTER CADE A GENOVA

LA CLASSIFICA: INTER DODICESIMA

QUELLA NOTTE CON LA JUVE – In mezzo c’è la grande impresa del 18 settembre, con la prestigiosa vittoria sull’invincibile Juve che per un momento ha illuso tutto l’ambiente nerazzurro. L’euforia è però durata pochi attimi. Senza risultati, con lo scoppio del caso Icardi tra il faticoso rinnovo di contratto e le polemiche con i tifosi, il generoso e ammirevole impegno nel rispondere in italiano alle domande dei giornalisti non è bastato al tecnico olandese. I nuovi propritari cinesi si aspettavano di più e l’ultima sconfitta a Genova ha fatto il resto.

VIDEO: L’APPELLO DI DE BOER: «DATEMI TEMPO»

VIDEO: DE BOER SUL CASO ICARDI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close