In questa nuova puntata de “Il PC dei lettori” diamo spazio al computer del lettore Matteo, alla sua “bestia” come l’ha simpaticamente definito. Il PC non è una bestia in senso letterale: non è il sistema più potente che abbiamo ospitato in questa rubrica, ma si difende piuttosto bene. È stato creato nel gennaio 2015 per essere pronto all’arrivo di The Witcher 3.

pc lettore matteo 01pc lettore matteo 01
Clicca per ingrandire

All’interno di un case Enermax Phoenix ereditato dal precedente PC troviamo una motherboard Asus Z97-PRO su cui c’è un processore Core i7-4790K che Matteo ha overcloccato a 4,4 GHz. Oltre alla memoria DDR3-1866 da 16 GB (2 x 8 GB) Corsair Vengeance Pro, il lettore ha dotato il proprio PC di una scheda video MSI GTX 970 Gaming.

pc lettore matteo 03pc lettore matteo 03
Clicca per ingrandire

Per quanto riguarda l’archiviazione c’è un SSD Plextor M6e M.2 2280 da 256 GB su cui sono installati Windows 10 Pro e The Witcher 3, oltre a un SSD SATA da 64 GB di ADATA per altri titoli (ereditato da un precedente sistema). A completare il sistema di archiviazione un WD Caviar Black da 1 TB. Il monitor è un Samsung SyncMaster BX2440X da 24 pollici.

pc lettore matteo 09pc lettore matteo 09
Clicca per ingrandire

Aggiorno/cambio il PC ogni 5 anni salvo eccezioni“, spiega Matteo, che per questo scopo si dà come obiettivo una spesa di 1000 euro. “Il case Enermax è il mattone di base su cui ho creato i miei ultimi due PC da gioco. Un case che ha ormai sette anni senza predisposizione per il cable management, ma è duro e cattivo essendo totalmente in alluminio, comprese le ali frontali. Il punto di forza secondo me è la ventola laterale che permette di gestire i flussi d’aria ed evitare il minimo granello di polvere sui componenti: non devo mai pulire il PC“.

pc lettore matteo 10pc lettore matteo 10
Clicca per ingrandire

Anche senza predisposizione per il cable management Matteo ha provato a mantenere una buona circolazione d’aria. “Devo dire che a parità di case l’alimentatore modulare mi ha semplificato molto il compito rispetto al precedente PC”, sottolinea.

pc lettore matteo 05pc lettore matteo 05
Clicca per ingrandire

Matteo ha configurato la ventola laterale affinché aiutasse il dissipatore stock del processore e il dissipatore della GPU. “Ho regolato la velocità in modo da avere un rumore inferiore alla ventola frontale degli HDD. La ventola frontale è regolata dalla motherboard e ho predisposto che sia regolata in base al sensore di temperatura di quest’ultima. Questa ventola ha anche un filtro anti polvere che pulisco una volta l’anno”.

“Tutto il flusso d’aria esce liberamente dal retro del PC, non ho messo una ventola anche se c’è la predisposizione, ho visto che cosi funziona bene sia per la polvere che per la temperatura (la CPU viene mantenuta intorno ai 75 °C durante il gaming, per esempio con Witcher 3) e voglio mantenere la massima silenziosità”, spiega Matteo.

L’obiettivo di Matteo è giocare in Full HD con un buon livello grafico e prestazionale con i giochi dei prossimi 3-4 anni. Potrebbe anche farcela. Il suo problema, al momento, è il dissipatore della CPU. Come molti lettori è rimasto stregato dalle potenzialità del Kinetic Cooling di CoolChip Technologies (arrivato sul mercato con Thermaltake), ma è indeciso sul da farsi. Matteo sta pensando di acquistare un dissipatore nuovo, facile da montare e in grado di sostenere l’overclock.

pc lettore matteo 15pc lettore matteo 15
Clicca per ingrandire

“Il ventolone laterale e la RAM mi limitano in larghezza e altezza. Posso arrivare al massimo a 14 cm in altezza per non toccare la ventola laterale e lasciare 50 mm di spazio. La ventola laterale toglie 2,5 cm in altezza all’interno del case”, spiega. Chiede consiglio a tutti i lettori: cosa acquistare? A voi l’onore e l’onere di consigliarlo al meglio!