• 29 Luglio 2021 15:07

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Corvino: «Mercato Fiorentina triste? No, coerente»

Ago 31, 2016

giovedì 1 settembre 2016 12:47

FIRENZE “C’è chi definisce triste il nostro mercato? Avevamo determinati obiettivi da raggiungere, tecnici ma soprattutto economici e ci siamo riusciti seguendo con coerenza e sacrificio tutte le linee-guida”. Così il direttore generale dell’area tecnica della Fiorentina Pantaleo Corvino commenta la conclusione del mercato viola, composto da ben 55 operazioni tra entrate e uscite. “Dovevamo rimettere a posto lo squilibrio tecnico con molti elementi che costituivano una ‘zavorra’, rientrare nel fair play finanziario, mantenere i migliori e inserire alternative funzionali per il presente e soprattutto per il futuro – ha continuato Corvino –. Con il mio lavoro, quello del ds Freitas, dei nostri collaboratori e con lo sforzo della proprietà che ha rifiutato per molti giocatori grosse offerte, penso che ci siamo riusciti. Non deluderemo chi crede in noi e anche con Sousa c’è stata condivisione su tutto: io mi fido di lui sul campo e lui si fida di me fuori. L’unico giocatore che ho dovuto prendere senza che lui lo valutasse è stato l’ultimo, Maxi Olivera, anche perchè la cessione di Alonso al Chelsea è maturata all’ultimo momento“. Un’offerta che frutterà 27 milioni di euro e per questo definita dallo stesso Corvino “Irrinunciabile: l’avessi rifiutata avreste detto che ho perso di lucidità“.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close