• 20 Giugno 2024 20:28

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Poker dei Cavs contro i Clippers. Gli Spurs schiantano i Thunder in rimonta

Nov 18, 2017

sabato 18 novembre 2017 09:41

ROMA – Da quando Danilo Gallinari è stato costretto a stare ai box per un guaio all’anca, i Clippers non sono più riusciti a trovare la via del successo. Questa notte è arrivata infatti la settima sconfitta consecutiva dei californiani: a infliggerla a Griffin e compagni sono stati i Cleveland Cavaliers che si sono imposti per 118-113 al termine di un overtime. Dopo essere partiti in salita (14-2), i Cavs hanno pian piano risalito la china affidandosi a Wade (23 punti e 11 rimbalzi) e ad un monumentale LeBron James (39 punti e 14 rimbalzi) per ritrovare la parità a quota 56 punti all’intervallo lungo. Nel terzo quarto i Clippers hanno provato a dare una nuova spallata allungando a +15 grazie a Griffin (23 punti e 12 rimbalzi) e Jordan (20 punti e 22 rimbalzi), ma i Cavs sono rimasti in piedi e hanno impattato nuovamente il risultato sul 105-105 a meno di un minuto dal termine del quarto quarto. Nell’overtime poi è salito in cattedra Kevin Love (25 punti) che ha chiuso i conti con un paio di giocate chirurgiche.

RIMONTA SPURS – Tantissime emozioni anche nel match che ha visto trionfare in rimonta i San Antonio Spurs contro i Thunder per 104-101: partita con il turbo innestato (43-20 dopo pochi minuti del secondo quarto), OKC ha subito la lenta ma inesorabile rimonta dei texani che hanno chiuso le maglie della difesa e iniziato a bombardare da fuori il canestro avversario (sospinti da Green autore di 17 punti con 5/13 dall’arco) riuscendo a pareggiare i conti grazie all’ennesimo tiro pesante di Bertans ad un soffio del termine del tetrzo quarto (78-78). A decidere poi la contesa ci hanno pensato Aldridge (26 punti e 9 rimbalzi) e i liberi finali di Gasol. Tutto decisamente più facile per i Raptors dell’accoppiata DeRozan-Lowry (22 punti a testa) che hanno schiantato 107-84 i Knicks di un Porzingis incappato in una serata negativa al tiro (13 punti con 3/13 dal campo). Diventano cinque nelle ultime sei partite, invece, i ko dei Lakers che sono stati battuti 122-113 dai Suns di un monumentale Booker (33 punti). Per Lonzo Ball è arrivata l’ennesima prova opaca (soltanto 6 punti con 3/7 al tiro per l’ex UCLA).

LE ALTRE – Infine questa notte sono arrivati anche i successi di Pacers (107-100 sui Pistons), Heat (91-88 sui Wizards), Nets (118-107 sui Jazz), Bulls (123-120 sugli Hornets), Timberwolves (111-87 sui Mavericks), Kings (86-82 sui Trial Blazers) e Nuggets (146-114 sui Pelicans).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close