• 1 Agosto 2021 13:41

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Google Pixel e Pixel XL svelati, immagini e caratteristiche: il 4 ottobre anche Google Home e Chromecast Ultra – International Business Times Italia

Ott 3, 2016

Il 4 ottobre è il grande giorno: Google presenterà Google Pixel e Pixel XL, i nuovi smartphone per i puristi del mondoAndroid nel corso di un evento che si terrà alle 17.00 italiane, e che potrà essere seguito in diretta streaming a questo indirizzo. I protagonisti principali saranno proprio Pixel e Pixel XL, i due dispositivi realizzati in collaborazione con HTC e di cui si conosce praticamente tutto grazie alla continua fuga di notizie. I numeri uno di Mountain View dovrebbero poi puntare i riflettori su alcuni gadget high tech.

È per questo che abbiamo deciso di parlarvi in questo articolo di tutte le novità che dovrebbero essere presentate domani.

PIXEL E PIXEL XL. Design e caratteristiche sono state svelate completamente da alcuni operatori telefonici come Bell Canada e Carphone Warehouse. I due smartphone si prensenteranno agli occhi degli utenti con un corpo dalle linee eleganti e pulite, plasmati attraverso l’utilizzo di alluminio e vetro per la parte posteriore più alta. Le differenze a livello tecnico riguardano, oltre alle dimensioni: 143.8 x 69.5 x 8.6 millimetri di Pixel contro 154.7 x 75.7 x 8.6 millimetri di Pixel XL, lo schermo e la batteria.

LEGGI ANCHE:Google vuole controllare la produttività aziendale con cloud e intelligenza artificiale: ecco G Suite

Google Pixel e Pixel XLGoogle Pixel e Pixel XL a confronto Telus

Pixel esordirà con uno schermo AMOLED da 5 pollici di diagonale, 1920 x 1080 pixel di risoluzione, 441 PPI e protezione Gorilla Glass 4. Un’unità alimentata da una batteria da 2770 mAh con il supporto alla ricarica rapida. Pixel XL potrà contare, invece, su un pannello AMOLED da 5.5 pollici, 2560 x 1440 pixel di risoluzione, 534 PPI, protezione Gorilla Glass 4 e batteria da 3450 mAh sempre con il supporto alla ricarica rapida. Il merito è di Qualcomm e del SoC Snapdragon 821 presente su entrambi.

Un chip con processore Quad Core a 64 bit da 2.15 GHz, 4 GB di RAM e 32 o 128 GB di memoria interna non espandibile a seconda delle versioni. Completano la scheda tecnica, su entrambi, una fotocamera posteriore da 12.3 MegaPixel con apertura F/2.0 e stabilizzatore ottico, una cam anteriore da 8 MegaPixel, un lettore di impronte digitali, Bluetooth, NFC, WiFi, GPS, jack audio da 3.5 millimetri posto superiormente e plug MicroUSB Type-C.

Google PixelGoogle Pixel Carphone Warehouse

Google Pixel Google Pixel Carphone Warehouse

Pixel XL avrà un prezzo di 649 dollari. Una cifra che in Italia potrebbe diventare di 699 euro. Non ci sono invece ancora indiscrezioni credibili su quello che sarà il prezzo di Pixel, la versione più piccola identica nel design ma con qualche differenza a livello tecnico. Tuttavia, prendendo per buono il dato dei 649 dollari per la versione più grande, potrebbe essere compreso fra 500 e 600 dollari. La commercializzazione, invece, potrebbe partire subito grazie al Play Store Device a patto che le scorte non vengano esaurite nel giro di poco tempo.

LEGGI ANCHE:L’intelligenza artificiale può fare paura: Google, Amazon, Facebook, Microsoft e IBM insieme per la ricerca

Google PixelGoogle Pixel Carphone Warehouse

PIXEL 3? TROPPO PRESTO. Si tratta di un laptop ultra sottile con un display da 12.3 pollici di diagonale e Andromeda, il sistema operativo che fonde Android e Chrome OS proponendo agli utenti una modalità tablet. Il processore sarà un Intel m3 o i5 con 32 o 128 GB di memoria interna e 8 o 16 GB di RAM. Avrà anche uno scanner dell’iride, due porte USB-C, entrata jack da 3.5 mm, speaker stereo e batteria con un’autonomia di 10 ore. La tastiera sarà retroilluminata e il trackpad simile a quello visto su MacBook. Il prezzo di Pixel 3 potrebbe partire da 799 dollari.

CHROMECAST ULTRA. Gli insider ne sono certi: non mancherà una nuova generazione della chiavetta Chromecast, che potrebbe chiamarsi Chromecast Ultra o Chromecast Plus. La principale novità, e forse l’unica oltre il design che dovrebbe essere cambiato ma del quale non si conosce praticamente nulla, sarà il supporto alla risoluzione 4K per la riproduzione dei contenuti. Una tecnologia che probabilmente necessita di un potenziamento hardware del Chromecast che in linea di massima avrà le stesse funzioni della generazione attuale. Compreso il prezzo.

LEGGI ANCHE:Google Car: il (grosso) problema è la monetizzazione del progetto

Google HomeGoogle Home è l’ultimo esempio concreto del lavoro di Big G sull’intelligenza artificiale. Google

GOOGLE HOME. Allo scorso Google I/O 2016 è stato presentato un assistente da salotto dal design semplice e personalizzabile che, come Echo di Amazon, funziona con smartphone e tablet e permette all’utente di chiedere qualsiasi domanda: quali sono le previsioni meteorologiche di oggi? A quanti chilometri corrispondono un miglio? Google Home supporta la tecnologia Cast che permette di trasmettere le app e i contenuti di intrattenimento preferiti direttamente agli altoparlanti dal proprio telefono, tablet o laptop.

E il controllo avviene tutto con la voce perché non esistono tasti sul dispositivo. Durante l’evento del 4 ottobre, Google ed il suo team di dirigenti potrebbero svelare nuovi dettagli su Home, rivelando ad esempio prezzo e disponibilità.

GOOGLE WIFI VR (O DAYDREAM). Sempre all’evento di maggio è stata svelata Daydream, la piattaforma per la realtà virtuale di Google e Android Nougat. Un progetto che riguarda anche gli smartphone per i quali arriverà una certificazione “VR Mode” ed un visore per fruire in maniera articolata di questa esperienza innovativa. Cardboard è un’iniziativa popolare e tutt’oggi ampiamente supportata da parte di quei produttori che vogliono proporre ai consumatori un visore economico ma funzionale. Google WiFi o Daydream VR offrirà un’esperienza più articolata rispetto al semplice visore di cartone che la società ha presentato anni fa.

Google VR - DaydreamUna schermata di Daydream, la nuova piattaforma di realtà virtuale che Google ha introdotto con Android 7.0 Nougat Google

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close