• 2 Ottobre 2022 18:44

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Francesco in partenza per la Svezia: non si può essere cattolici e settari

Ott 28, 2016

Non si pu essere cattolici e settari. Cos parla Papa Francesco alla vigilia del viaggio certamente “storico” in Svezia, il 31 ottobre 2016, per partecipare alla commemorazione ecumenica dei 500 anni della Riforma luterana.

In una lunga intervista concessa a p. Ulf Jonsson, direttore della rivista dei gesuiti svedesi Signum, insieme al direttore de La Civilt Cattolica, p. Antonio Spadaro, il Pontefice ha parlato, tra gli altri argomenti, delle sue amicizie tra i luterani gi da ragazzo e poi ai tempi del suo ministero episcopale. Francesco parla quindi dei meriti di Lutero, dell’ecumenismo della preghiera e dell’azione comune, del peccato del proselitismo; della sfida spirituale e intergenerazionale per le Chiese invecchiate, della sfida dell’inquietudine in societ segnate dal benessere e dalla secolarizzazione.

Quali le sue aspettative rispetto al viaggio in Svezia? La mia attesa quella di riuscire a fare un passo di vicinanza, a essere pi vicino ai miei fratelli e alle mie sorelle. E, a proposito del dialogo ecumenico, ha sottolineato nuovamente l’importanza di camminare insieme per non restare chiusi in prospettive rigide, perch in queste non c’ possibilit di riforma.

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close