• 2 Marzo 2024 20:38

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Epilessia, ecco le nuove tecniche di diagnosi

Feb 12, 2024

AGI – Una diagnosi accurata è sempre il primo passo per un percorso terapeutico efficace. E la tecnologia negli ultimi anni ha contribuito a notevoli progressi nel settore dell’imaging a Risonanza Magnetica RM. Al San Raffaele di Cassino sono state attivate nuove tecniche avanzate con l’impiego di magneti operanti a 3 Tesla. Uno strumento estremamente importante in tutte le forme di epilessia. 

 

 

“Sappiamo come le patologie a carattere epilettico sono di diversi tipi e l’elettroencefalogramma e tutte le tecniche neurofisiologiche – spiega il Responsabile Diagnostica per immagini del San Raffaele di Cassino, il professor Simone Marziali – rimangono a tutt’oggi il gold standard nella diagnosi del follow-up. Ma le tecniche di risonanza magnetica 3 Tesla permettono di avere un ausilio nella fase diagnostica e anche nella fase terapeutica. E nello specifico, l’utilizzo di magneti operanti a 3 Tesla ci permette di effettuare sia delle valutazioni morfologiche tridimensionali sia delle valutazioni funzionali. In entrambi i casi ci permette di andare a valutare alcune patologie specifiche, soprattutto dell’età pediatrica, in cui l’imaging tradizionale con i campi magnetici più bassi non ci permetterebbe in modo così agevole di fare diagnosi”.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close