• 19 Maggio 2022 4:03

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Serie B, Unicusano Ternana al Picchio per stupire

Mar 7, 2018

mercoledì 7 marzo 2018 06:54

Serie B, l’Unicusano Ternana vuole continuare a vincere. Ritrovata contro la Cremonese la vittoria che mancava da nove giornate, l’Unicusano Ternana, agli ordini di De Canio, è al lavoro per preparare la trasferta di La Spezia. Una gara, quella contro i liguri, che potrebbe rappresentare davvero uno spartiacque per il cammino rossoverde: dare continuità ai risultati significherebbe rimettersi in carreggiata per la salvezza, sbloccandosi definitivamente dal punto di vista psicologico. È quello che l’allenatore di Matera chiede ai suoi ragazzi ed è quello che tutti i tifosi rossoverdi vogliono e si meritano.

GLI AVVERSARI. Di fronte ci srà lo Spezia di Gallo, reduce dal ko interno con il Cesena e desideroso di rialzarsi subito per proseguire la rincorsa ai playoff. Per la sesta stagione consecutiva umbri e liguri, promossi insieme in serie B nel campionato 2011-12, si ritrovano faccia a faccia e la posta in palio è per entrambi molto importante. All’andata, l’Unicusano Ternana era riuscita a rompere il tabù del Liberati: mai, prima del 4-2 del 14 ottobre 2017, i rossoverdi erano riusciti a superare gli Aquilotti in casa dal ritorno di entrambe le squadre in B. Ci avevano pensato Albadoro, Tremolada, Angiulli e Montalto a rompere questo digiuno rimontando i due gol firmati nei primi 12 minuti da Marilungo e Granoche. Quel match era servito a scalare qualche preziosa posizione in classifica e a dare fiducia a un gruppo che stava ancora imparando a conoscere la cadetteria. Oggi, la storia è cambiata e le Fere sanno cosa aspettarsi al Picchio, uno stadio che in più di un’occasione ha regalato soddisfazioni a i tifosi rossoverdi.

PRECEDENTI. Dal ritorno delle due squadre in serie B il bilancio è di due vittorie dei padroni di casa (negli ultimi due campionati), due pareggi e un successo rossoverde. L’11 aprile 2015 la testa dell’ex Avenatti aveva regalato a Tesser tre punti chiave in ottica salvezza, mentre a un altro bomber da massima serie, Mirco Antenucci, è legato un altro ricordo storico delle trasferte sul campo dello Spezia: sua la doppietta nel 2-2 del campionato 2013-14. Dopo il momentaneo 1-1 segnato su calcio di rigore, l’attuale attaccante della Spal mise a segno (al 91’ con i rossoverdi in inferiorità numerica) uno dei gol più belli degli ultimi anni della serie B: Avenatti alza il pallone di testa per Antenucci, che controlla di petto e si produce in una semirovesciata che fulmina il portiere Leali. Un gesto alla Carlo Parola sull’album di figurine Panini. Meno bene è andata nelle ultime stagioni. L’anno scorso, il 3 febbraio 2017, gli umbri, con Gautieri in panchina, si arresero alle reti di Djokovic e Granoche.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close