Palazzi, chiese, castelli, teatri, borghi, parchi, siti industriali, spazi sportivi: sono i luoghi del Belpaese che il Fai aprir domenica 16 ottobre per consentire a tutti di poter passeggiare nell’Italia pi bella e, qualche volta, meno conosciuta. Si potr accedere, infatti, anche a siti spesso chiusi al pubblico durante il resto dell’anno o a monumenti appena restaurati. Un percorso nel Bello che si snoder attraverso 150 itinerari e che, dietro la guida dei giovani del Fondo ambiente italiano, permetter di accedere a 600 tra beni e luoghi.

Passeggiando fra i tesori d’Italia

Per esempio, a Napoli si potr camminare nella storia del Rione Sanit, alla scoperta dei tesori che si nascondono tra le mura, le vie e il sottosuolo, accompagnati dalla lettura di brani di Tot. A Roma previsto un tour nella zona Ostiense e al quartiere Testaccio, tra la Centrale Montemartini (ex spazio industriale riconvertito a museo), il Gazometro, il Porto fluviale sul Tevere. A Milano si potr passeggiare nel quartiere Fiera e vedere come si trasformato nel tempo. A Bologna le protagoniste saranno le vie d’acqua della citt. Sono solo alcuni degli itinerari proposti e l’elenco completo possibile vederlo sul sito www.fondoambiente.it.

Un sostegno al Fai

In contemporanea con la maratona culturale del 16 ottobre, il Fai ha lanciato anche una campagna di raccolta fondi battezzata “Ricordiamoci di salvare l’Italia”: fino al 31 ottobre si potr sostenere il Fondo ambiente iscrivendosi a 29 euro (invece che a 39) oppure si potr inviare un Sms o fare una telefonata al 45517 per donare 2 euro.

© Riproduzione riservata