• 2 Marzo 2024 21:51

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Disabili, Mattarella: conquistati diritti ma tanti ostacoli ancora da abbattere

Dic 3, 2016

L’effettiva uguaglianza delle opportunit e il pieno esercizio dei diritti di cittadinanza da parte di chi portatore di disabilit, fisica, intellettiva o relazionale, costituiscono traguardi di libert e di umanit per ciascuno di noi e per le comunit delle quali siamo partecipi. quanto scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella in un messaggio in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilit.

Solitudine moltiplicatore di esclusione, nessuno venga lasciato solo

Tanti passi avanti sono stati compiuti nella legislazione e nell’organizzazione sociale – osserva il Capo dello Stato – Una maggiore sensibilit culturale si sviluppata attorno al valore positivo delle diversit e alla necessit di rimuovere barriere – anche occulte – che condizionano ed escludono. Ma purtroppo tanti ostacoli devono ancora essere abbattuti: nella vita quotidiana, nelle strutture economiche e sociali, nei pregiudizi di chi si sottrae ai doveri di solidariet, sottolinea Mattarella. Per il Capo dello Stato la responsabilit delle istituzioni grande, e per questo necessaria un’attenzione particolare. Garantire dignit a ogni persona ed evitare ingiuste discriminazioni richiede che nessuno venga lasciato solo, anche perch la solitudine moltiplicatore di esclusione.

Associazioni continuino a sollecitare la politica

Da pochi mesi, osserva ancora il presidente della Repubblica, il Parlamento ha approvato la legge sul “Dopo di noi”, che tante speranze suscita nelle famiglie che convivono con la disabilit. Mi auguro che il prezioso impegno di associazioni e formazioni sociali continui ad accompagnare e a sollecitare le istituzioni in modo che si implementino i nuovi strumenti, si raccolgano e si utilizzino al meglio le risorse necessarie. C’ un patrimonio inestimabile di valori in quanti affrontano difficolt e sofferenze. Possiamo e dobbiamo costruire, insieme a loro, una societ sempre migliore e piu’ forte, conclude Mattarella.

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close