• 23 Giugno 2021 21:03

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Coolest Projects Milano, contest di coding per i più giovani

Ott 23, 2017

Per la prima volta nel nostro Paese, i Coolest Projects approdano a Milano organizzati da CoderDojo Milano con il patrocinio del Comune di Milano, Fondazione Cariplo e Fondazione AeM e in collaborazione con Accenture, Lenovo, Aglea e altri partner importanti. L’evento vedrà la partecipazione di 1.500 ragazzi da tutta Italia e 150 progetti tecnologici. Obiettivo dell’evento è quello di diffondere la creatività digitale e il pensiero computazionale tra gli studenti in età scolare.

L’iniziativa è gratuita previa iscrizione su Eventbrite e si terrà il 4 novembre a Milano presso Fabbrica del Vapore. Qui saranno selezionati i migliori progetti che accederanno poi al contest internazionale che si terrà a Dublino il prossimo 26 maggio 2018. I progetti, realizzati singolarmente o in gruppi di tre studenti, sono divisi in 6 categorie e consistono in applicazioni realizzate con scratch (giochi e animazioni), siti web realizzati in HTML, CSS e Javascript, giochi, hardware (robot, macchine e hack), mobile app e progetti avanzati con applicazioni web reali.

Media kit Post FacebookMedia kit Post Facebook

“Stiamo assistendo a un importante cambiamento guidato dall’innovazione. Un fenomeno che riguarda il nostro modo di vivere e lavorare: secondo le ultime stime, il 65% dei bambini che inizia ora il percorso scolastico sarà occupato in professioni che oggi non esistono”, ha spiegato Francesca Patellani di Accenture. “Una nostra recente indagine individua 4 trend che descrivono come si trasformerà il mondo del lavoro: crescente interazione uomo-macchina, che metterà sempre più al centro le competenze digitali; collaborazione estesa anche alle tecnologie, non solo ai colleghi; lavoro per obiettivi e progetti e non solo per funzione aziendale; lavoro inteso non più come luogo a cui recarsi, ma al quale connettersi in un contesto sempre più agile”.

“Questi cambiamenti implicano accanto alle competenze tecnologiche e digitali, anche lo sviluppo di caratteristiche come capacità di collaborazione e adattamento, intelligenza sociale ed emozionale, curiosità e resilienza. Il coding dovrebbe essere inserito nei programmi di apprendimento fin dalle scuole primarie al pari di grammatica e matematica, perché permette di preparare le generazioni future a sviluppare capacità logiche, di analisi e soluzione dei problemi e allo stesso tempo permette ai bambini non solo di imparare a programmare, ma programmare per apprendere”.

Durante la giornata di sabato 4 novembre, presso Fabbrica del Vapore, è previsto un calendario ricco di speech, con l’apertura dei lavori alle ore 11.00 da parte di Roberta Cocco, assessore trasformazione digitale e servizi civici, con l’intervento di Guido Terni, responsabile settore education Lenovo Italia, dal titolo “Tecnologia: fattore abilitante per una didattica coinvolgente e inclusiva?”, e di Francesca Patellani, responsabile corporate citizenship di Accenture ICEG Italia, Europa Centrale e Grecia, “Coding e opportunità di lavoro”.

2 JPG2 JPG

Seguiranno numerosi altri ospiti, fra cui i rappresentanti di Fondazione Politecnico di Milano, Università Bicocca – Dipartimento Scienze Umane, psicologi e ragazzi che porteranno la propria esperienza da pari a pari come esempio di successo. Dalle ore 10.00, inoltre, sarà possibile partecipare, previa iscrizione gratuita e obbligatoria sul sito, a workshop per genitori e insegnanti proposti da CampuStore, MasterCorder e CoderDojo per conoscere e toccare con mano il tema del rapporto tra tecnologia e ragazzi.

Nell’area espositiva si potrà accedere a laboratori interattivi e incontrare le aziende presenti. In particolare, presso lo spazio di Lenovo, si avrà l’opportunità di farsi ritrarre da un vignettista che, utilizzando Yoga Book (il tablet convertibile 2-in-1) disegnerà su carta le immagini dei visitatori automaticamente digitalizzate sullo schermo per una pronta condivisione. Il Tesla Club Italy invece presenterà i segreti tecnologici delle auto di nuova generazione. Scuola di Robotica di Genova mostrerà il robot interattivo Nao e Yunic un laboratorio con Coderbot; ma sono molte altre le iniziative che attenderanno i visitatori della manifestazione, potete scoprirle sul sito ufficiale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close