• 12 Maggio 2021 7:48

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

F1, Rosberg: «La Mercedes deve ripartire da zero»

Feb 14, 2017

martedì 14 febbraio 2017 09:39

MONTECARLO «La Mercedes è un team incredibile, finora il migliore, e ha ottime possibilità di essere davanti anche nella prossima stagione. Ma ora bisogna ripartire da zero con la macchina per via delle nuove regole e nessuno può prevedere come andranno le cose, quindi sarà una stagione interessante». Nico Rosberg, nel corso della conferenza stampa in occasione dei Laureus World Sports Awards, commenta così la prossima stagione di Formula 1. Dopo il suo addio a sorpresa, al termine del 2016, il suo posto alla Mercedes sarà preso da Valtteri Bottas. «È un pilota con un grande talento e la Mercedes gli darà un’ottima macchina, ma non sarà facile per lui in un nuovo team e con un compagno di squadra fortissimo come Lewis. Io comunque sarò neutrale, non rivelerò i segreti di Hamilton».

VETTEL IN MERCEDES? «Tanti team avranno una grande opportunità con le nuove regole, a cominciare dalla Red Bull con Ricciardo e Verstappen. Non dimentichiamoci che il connubio fra Adrian Newey (direttore tecnico della Red Bull) e le nuove regole è sempre stato incredibile, quindi sarà interessante vederli all’opera», ha detto ancora il tedesco. E la Ferrari? «Se fa un lavoro speciale con la nuova macchina non è detto che non possa tornare a vincere, ma secondo me in questo momento la Ferrari non è il miglior team in circolazione», ha spiegato Rosberg, secondo il quale un futuro in Mercedes per Sebastian Vettel sarebbe la scelta più logica in caso di divorzio dalla Ferrari alla fine della prossima stagione: «Mi sembra una cosa sensata per entrambi. Sebastian è uno dei migliori piloti in circolazione e il suo contratto sarà in scadenza nel 2018, penso che sia una possibilità da esplorare».

L’ADDIO – «Mi sento alla grande e affronto questo importante cambiamento nella mia vita con positività. Ho ricevuto molto negli ultimi anni e ora voglio restituire qualcosa agli altri, a cominciare dalla mia famiglia che in tutto questo tempo è stata incredibile», ha detto a proposito del suo ritiro, chiudendo con una battuta sulla rivalità con Hamilton che ha caratterizzato le ultime stagioni e che ha segnato, forse in maniera indelebile, anche il loro rapporto di amicizia: «Sono passati solo pochi mesi, ci vorrà molto più tempo per tornare amici. Ma di certo io sono aperto e pronto ad avere un rapporto migliore con Lewis. In fondo siamo stati migliori amici 15 anni fa».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close