• 18 Agosto 2022 0:06

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Leao più che Lukaku. Ma c’è anche l’ipotesi Cavani per l’Inter

Lug 23, 2019

NANCHINO Un’ora e mezzo di summit nell’hotel-ritiro della squadra tra il presidente Steven Zhang, gli ad Marotta e Antonello, il ds Ausilio, il tecnico Conte e il suo braccio destro Oriali ha fatto “ripartire” il mercato dell’Inter. Dopo che l’allenatore venerdì a Singapore aveva tuonato chiedendo rinforzi per l’attacco, il vertice (già previsto) era diventato ancora più indispensabile ed è servito per chiarire le linee guida da qui al 2 settembre, giorno di chiusura delle trattative. Confermato che arriveranno due punte, ma in questo momento l’Inter non ha i soldi necessari per acquistare sia Dzeko sia Lukaku. Più probabile che insieme al bosniaco arrivi un attaccante di prospettiva, come per esempio Leão del Lilla, anche perché l’altro profilo che piace (Zapata) è sì futuribile, ma costa ancora di più del portoghese compagno di squadra di Pépé. La scelta di Leão permetterebbe di non mettere in seconda fila Lautaro Martinez, che la società considera un patrimonio importante. E non a caso su di lui ha chiesto informazioni il Barcellona.

Leao e gli altri

Per Dzeko l’Inter aspetta che la Roma ottenga il sì di Higuain, ma la partita per il bosniaco, che dovrebbe essere l’attaccante più esperto dei due indicati da Marotta, si è trasformata in un surplace. Cavani resta sullo sfondo: a Conte piace e pure ai dirigenti, ma vanno valutati i costi dell’operazione e se l’uruguaiano ha voglia di lasciare Parigi a un anno dalla scadenza del contratto.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna del Corriere dello Sport

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close