• 1 Marzo 2024 4:30

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Aperto con esplosivo il cofano della 911: non sono stati i ladri

Nov 24, 2016
Aperto con esplosivo il cofano della 911: non sono stati i ladri

Spesso si sente dire che quando si circola in alcuni Paesi esteri, occorre prestare ben più attenzione che in Italia al rispetto delle norme stradali. Il motivo spesso soggettivamente addotto, sarebbe che nel Bel Paese è più facile trasgredire senza essere sanzionati. Brutto vizio comunque quello di pensare che le regole, incluse quelle di parcheggio, possano essere prese alla leggera, anche se solo ogni tanto. In questi giorni rimbalza come (brutto, ndr) esempio da Parigi, riportata in primis dalla rivista francese Le Parisien che ne ha raccolto l’immagine, la triste fine per l’integrità del frontale di una fiammante Porsche 911 (991) Carrera S.

Il giovane conducente della sportiva tedesca avrebbe parcheggiato nei pressi del VI arrondissement in palese divieto e con segnalatori d’emergenza inseriti, il giovedì sera, per poi passare la notte senza curarsi più della vettura e rientrare a casa con altro mezzo. L’indomani, insospettiti e allarmati da casi assimilabili con brutte sorprese contenute nelle auto abbandonate, gli uomini delle forze pubbliche parigine hanno attivato i propri artificieri, facendo “saltare” la serratura del cofano al fine di appurare che non vi fossero pericoli nascosti. Il giovane che l’aveva malamente parcheggiata, a sua detta nel frattempo rintracciato tramite la società di leasing collegata alla vettura, non avrebbe fatto in tempo ad arrivare sul posto, per spiegarsi ed evitare il danno.

Strascichi giudiziari e commenti a parte, su tempi (pare mezza giornata) e metodi di questo caso, va considerato che la capitale francese ha vissuto momenti tragici per colpa di attentati e azioni terroristiche di vario tipo ed è sempre poco rispettoso per gli altri, ma anche per se stessi e la propria auto, trasgredire le regole del codice stradale e conseguentemente della sicurezza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close