Microsoft ha svelato oggi Surface Hub 2, il nuovo dispositivo creato per il lavoro di squadra, in grado di favorire la collaborazione in tempo reale in modo efficiente e intuitivo. Sviluppato per essere più versatile, più agile e più accessibile del predecessore, è in grado di adattarsi a numerosi spazi e stili lavorativi moderni.

Da un punto di vista tecnico Surface Hub 2 sfrutta un display multitouch con diagonale di 50,5 pollici, rapporto 3:2 e risoluzione 4K caratterizzato da cornici estremamente sottili e, soprattutto, dalla possibilità di essere utilizzato anche in modalità portrait, tanto che ora è possibile unirne fino a 4 in questa posizione.

In questo modo gli utenti potranno visualizzare molto più facilmente diversi contenuti fianco a fianco, e potranno anche lavorare contemporaneamente su Microsoft Whiteboard, Power BI, PowerPoint mentre si è in video call. Surface Hub 2 stimola inoltre nuove forme di collaborazione, permettendo a più persone di lavorare contemporaneamente sul dispositivo, condividendo documenti e idee come su una lavagna tradizionale.

Per Surface Hub 2 inoltre Microsoft ha anche collaborato con Steelcase per progettare un’innovativa struttura rotante che facilita la rotazione dinamica al fine di adattare l’orientamento in base al contenuto mostrato. Per il momento il colosso di Redmond è stato parco di dettagli sugli aspetti hardware del dispositivo, che saranno comunque sicuramente adeguati per sfruttare la potenza di Microsoft Teams, Microsoft Whiteboard, Office 365, Windows 10 e dell’Intelligent cloud. Nel 2018 Surface Hub 2 sarà testato da una selezione di clienti e sarà disponibile sul mercato nel 2019, a un prezzo non ancora ufficializzato.