E’ stato fermato questa notte dagli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato Trevi-Campo-Marzio, Massimo Galioto, romano senza fissa dimora di 40 anni, ritenuto responsabile della morte del giovane studente Usail cui cadavere è stato rinvenuto ieri nel Tevere. Massimo Galioto, questo il nome dell’uomo, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto poiché gravemente indiziato di omicidio aggravato da futili motivi. Il fermo del sarà sottoposto alla convalida del gip.

Beau Solomon, 19enne dell’università del Wisconsin-Madison, era a Roma per frequentare due semestri aestivi alla John Cabot University. L’ultima volta era stato visto in un bar di Trastevere giovedì scorso , poi si erano perse le tracce. Ma le sue carte di credito, rubate assieme al cellulare, erano state usate dopo la sua sparizione. “Dopo giovedì sono stati spesi 1.500 dollari a Milano” aveva fatto sapere la famiglia.

Immediatamente erano scattate le ricerche delle forze dell’ordine,