Il sogno di Marte

La corsa per raggiungere il Pianeta Rosso era cominciata negli Stati Uniti nel 1989, quando l’allora presidente George Bush, per i 20 anni dallo sbarco sulla Luna, annunciava di voler mandare i primi uomini su Marte nel 2011, utilizzando la futura Stazione Spaziale (che allora si chiamava Freedom) come avamposto. In seguito i tagli al bilancio della Nasa da parte del Congresso prima e del presidente Obama poi hanno ridimensionato le ambizioni americane sulla Luna. Marte, tuttavia, era ancora presente nella politica spaziale degli Usa, con una missione umana prevista fra il 2030 e il 2040. Un annuncio rinnovato da Obama nel luglio 2011, in occasione dell’ultimo lancio dello shuttle. Negli ultimi anni, per, le aziende private sono diventate protagoniste della corsa allo spazio. E a febbraio Musk ha lanciato Il Falcon Heavy, il pi grande razzo mai realizzato da SpaceX (e uno dei pi grandi di sempre) che atterrato senza problemi e potr essere usato per altri viaggi spaziali.