AIYANG (CINA)- Dopo Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016, Paolo Nicolai e Daniele Lupo difenderanno i colori dell’Italia anche nel torneo olimpico di beach volley alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020. La coppia dell’Aereonautica Militare, infatti, ha sfruttato nel migliore dei modi il torneo di qualificazione pre-olimpico, svoltosi in Cina a Haiyang. I ragazzi di Matteo Varnier nel match decisivo hanno battuto in mattinata la forte coppia olandese Brouwer-Meeuwsen 2-0 (21-17, 21-19).

I vice campioni olimpici potranno così difendere la storica medaglia d’Argento, conquistata nel 2016 a Copacabana, quando il duo azzurro fece esplodere in tutt’Italia la passione per la disciplina sulla sabbia. Il pass è stato strappato al termine di un torneo non semplice, durante il quale Paolo e Daniele hanno perso alcune gare, facendosi però sempre trovare pronti nelle sfide chiave.

La qualificazione olimpica di oggi rappresenta un risultato storico per la Federazione Italiana Pallavolo, per la prima volta alle Olimpiadi di Tokyo parteciperanno le nazionali azzurre di tre discipline: Pallavolo, Sitting Volley (paralimpiadi) e Beach Volley.

La pattuglia tricolore comunque non è ancora completa, nel torneo pre-olimpico femminile Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth non sono riuscite a qualificarsi. Nel match decisivo della terza fase le azzurre sono state battute dalle tedesche 1-2 (15-21, 21-19, 9-15) dalle tedesche Ittlinger-Laboureur. La coppia italiana è stata condannata dal peggior quoziente punti con la coppia tedesca e le lettoni Graudina-Kravcenoka: in considerazione vengono prese solo le sfide tra le formazioni a pari vittorie.

Marta e Viktoria avranno la possibilità di qualificarsi alle Olimpiadi di Tokyo 2020 attraverso il ranking Fivb o la Continental Cup.