WhatsApp e lo storage: ecco come evitare di riempire la memoria del nostro smartphone. Molte volte le conversazioni su WhatsApp sono ricche di video e foto 11 marzo 2018 Davide Giancristofaro Alberti

WhatsApp, app di messaggisticaWhatsApp, app di messaggistica

WhatsApp è l’app di messaggistica più diffusa al mondo, nonché una delle più utilizzate in assoluto sui nostri smartphone. Tutti hanno installato la famosa applicazione “verde” sul proprio dispositivo mobile, e tutti conversano con regolarità e quotidianamente. Di conseguenza, la memoria del nostro telefonino si riempie, e a volte si satura proprio per via dell’utilizzo un po’ fuori controllo di WhatsApp. Non è tanto l’app in se a “pesare”, bensì il materiale che ci scambiamo in chat. Si pensi ad esempio ai moltissimi video che riceviamo, o anche alle foto e alle gif, tutti file che vanno ad occupare la nostra memoria, che spesso e volentieri non ha un contenuto così esagerato. Come fare quindi per evitare che il nostro smartphone venga riempito all’inverosimile? Ci sono un paio di accorgimenti da seguire: ora ve li spieghiamo.

TRE METODI PER EVITARE DI RIEMPIRE LA MEMORIA

Prima di tutto, vi consigliamo di eliminare il salvataggio automatico dei file, di modo che non vengono salvati sul telefono le foto e i video che riceviamo con regolare quotidianità. Secondariamente, è buona norma cancellare dopo un tot di tempo le chat ingombranti, quindi, quelle contenenti al loro interno diversi e pesanti file multimediali e non soltanto righe di testo. Una volta che la conversazione diventa vecchia o che non ha più bisogno di essere continuata, sarebbe utile eliminarla, liberando così un bel po’ di spazio sul telefono. Infine, c’è un metodo ancora più drastico, che è quello di disinstallare per poi installare nuovamente WhatsApp, ogni tot. Una volta che l’app viene eliminata dal nostro telefono, spariscono di conseguenza tutti i file a lei associati. In questo caso è però buona norma effettuare un backup dell’app, prima di disinstallarla dal nostro device.

© Riproduzione Riservata.