di Daniele Rindone

venerdì 27 ottobre 2017 10:06

ROMA – Mai come oggi sono rose e fiori. Mai come oggi niente più limiti, confini spostati più in là, record riscritti, nuovi primati centrati, tutto è possibile. Simone Inzaghi sta facendo la storia, il suo nome è entrato nei sacri testi calcistici, i numeri che ha fatto registrare abbracciano tutto lo scibile laziale. L’armata Lazio ha lucidato l’artiglieria. Simone, vincendo a Bologna, ha fissato il nuovo primato di punti conquistati alla decima giornata (25), ha fatto meglio dei suoi predecessori, anche dei più celebri, dei mi ster scudettati Maestrelli (convertendo le sue vittorie in 3 punti) ed Eriksson. Mai come oggi, mai nella sua storia, la Lazio aveva vinto 8 partite nelle prime 10 giornate di campionato, è stato superato il record di 7 vittorie e un pareggio firmato dalla Lazio di Reja nel 201011. Mai quanto oggi la Lazio s’è distinta per le reti segnate sempre nei primi dieci turni di A: 26. E’ un crepitio di gol, è un primato in più da registrare, sono state superate le Lazio del 1942-43 (allenatore Popovic, bomber Piola) e del 1999-00 (allenatore Eriksson, bomber Inzaghi). Queste due Lazio al decimo turno avevano segnato 24 reti. La saga dei “mai” continua. Mai negli ultimi 25 anni la Lazio aveva vinto 7 trasferte consecutive (campionato e Coppa). Nessuno, oggi come oggi nell’Europa dei 5 campionati top, può vantare 7 vittorie su 7, il 100% di successi esterne. Al record della Lazio si avvicinano solo Manchester City e Real Madrid (6 vittorie su 6 trasferte).

IL FUTURO – Mai come oggi, tranne che negli anni degli scudetti, la Lazio sta issandosi ad altezze spropositate. E’ merito del lavoro svolto dalla società, tradotto in campo da Simone Inzaghi, il nuovo mago degli allenatori, il guru che ha riportato tranquillità, buon umore e divertimento. Solo Massimiliano Allegri (1.96) ha una media punti migliore del tecnico biancoceleste (1.95). Inzaghi ha superato anche Maurizio Sarri (1.92 punti a partita) […]

Leggi l’articolo completo sull’edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio