Valvola EGR: a cosa serve e come pulirla

Auto con motore moderno, anche non Euro6 ma dotata di ricircolo gas di scarico? Allora sotto il cofano ci dovrebbe essere la nota valvola EGR. Un acronimo che significa Exhaust Gas Recirculation. Semplice nel principio ma anche complessa, per come fatta di motorino interno e potenziometri oggi giorno. Costosa da cambiare, talvolta. Soggetta a usura, quasi sempre.

Insomma non è manutenzione ordinaria, la sostituzione della EGR, ma di certo si può imbrattare facilmente questa valvola che nasce per gestire meglio le emissioni allo scarico, ma influenza molto le prestazioni. Una valvola EGR in sintesi rimette in circolo parte dei gas di scarico del motore facendo un collegamento verso l’aspirazione.

Ovviamente è parziale, minima, la percentuale “riciclata”. Un flusso che incide su temperatura e concentrazione di ossidi di azoto, ma non solo; un flusso che oggi è governato secondo molti parametri dalla centralina di gestione motore. Ecco, banalmente la ecu decide quando e quanto gas di scarico far passare grazie alla valvola EGR. Perché si dice valvola ma al volte non è una sola. Si dice valvola, cercando su google, ma è una elettrovalvola pilotata in modo puntuale, oggi.

Motorino che fa scorrere le posizioni e potenziometri che ne danno il punto esatto. Passandoci il prodotto della combustione, ovvio che con il passare del tempo e le variabili, di gas prodotti, possa accadere qualcosa. Problemi di valvola EGR, che non “chiude” bene. Che fa passare il gas quando non deve, che abbassa la prestazione o peggio incrementa il fumo allo scarico (specie dei motori diesel).

Si può accendere una spia sul cruscotto ed ecco il noto “errore alla valvola EGR”. Talvolta basta pulirla e sbloccarla, la EGR. Altre volte no, si guasta una parte elettronica o meccanica, pneumatica, della stessa. Il prezzo di una valvola EGR è molto variabile. Secondo il tipo, se sia originale o aftermarket, nuova o rigenerata. Facilmente si superano i 50 euro, a volte anche i 200.

Schema uso della valvola EGR (la numero 5 gestita da una EV)

Schema uso della valvola EGR (la numero 5 gestita da una EV)

Ecco allora che qualcuno pensa, conoscendone il funzionamento, di eliminarla. Eliminare la valvola EGR si può ma non è sempre lecito. Dipende dai casi, dipende da che tipo di EGR e dalle regole. Una valvola EGR scollegata, se di quelle moderne gestite elettronicamente, lascia per certo lo stato di errore (es. P04xx OBD) o un flusso errato.

In caso di problemi alla valvola EGR sempre meglio affidarsi a specialisti che eseguono il lavoro migliore e corretto. Tappare la EGR è un altro metodo noto nei tempi passati, che oggi non si applica più o quasi, sui motori moderni. Le conseguenze di problemi alla valvola EGR sono vari e se la pulizia (con potenti detergenti, oltre che fini strumenti per le ostruzioni nei passaggi) non da buon esito, meglio sostituirla.

Solo per certi usi, come quello su circuito, può essere eliminata la EGR con relativa modifica anche all’impianto.

Una vecchia valvola EGR pneumatica (a differenza di quella in foto di apertura con elettronica integrata)

Una vecchia valvola EGR pneumatica (a differenza di quella in foto di apertura con “elettronica” integrata)