Il Presidente del Tribunale di Napoli ha condannato i genitori a versare un assegno di mantenimento al figlio, omosessuale dichiarato e neomaggiorenne, perché l’omosessualità non esclude l’obbligo di mantenimento dei figli che sorge per il solo fatto di averli generati.

di ALESSANDRO SIMEONE*