Skoda Vision E, svelato l'abitacolo

In attesa del debutto della concept Vision E, previsto per il Salone di Shanghai, Skoda ha diffuso le prime immagini dell’abitacolo del prototipo che anticipa il primo SUV-coupé elettrico della storia della casa boema.

L‘interno della Vision E è tecnologico, ma allo stesso tempo pulito: lo schermo non è inserito nella plancia, ma sospeso, come se fosse un tablet. La strumentazione, poi, trova posto dietro al volante.

Le forme della plancia della Vision E sono studiate per essere più ergonomiche e garantire dunque un inserimento dei comandi più agevole da parte del conducente. I sedili, invece, sono dotati di un meccanismo che ne permette la rotazione di 20° verso l’esterni al fine di semplificare l’accesso a bordo della vettura.

Aprendo le portiere ad armadio, è possibile accedere ai sedili, singoli, rialzati e dotati di un incavo nelle portiere in cui riporre il proprio smartphone. Le luci, integrate nelle porte, sono regolabili su dieci sfumature di colore differenti. Il sistema di infotainment è gestibile non solo dal guidatore, ma anche dai passeggeri.