Come ben sappiamo, le prenotazioni di Galaxy Fold – il primo smartphone pieghevole – sono partite negli Stati Uniti il 12 Aprile con l’arrivo previsto sul mercato statunitense il 26 Aprile. Dopo sole 24 ore, Samsung ha chiuso i preordini a causa “dell’elevata richiesta” come si legge sul sito ufficiale del produttore sudcoreano.

I clienti americani hanno potuto prenotare la loro unità tramite gli operatori telefonici T-Mobile e AT&T. Secondo quanto riportato dal sito Neowin, gli utenti che avevano preordinato il proprio modello alle 15:00 del giorno di apertura erano più di 7.000. Nello specifico, 7125 per la versione T-Mobile e 7460 per AT&T. È bene sottolineare che questi numeri riportati non si riferiscono a vendite effettive in quanto l’utente sarà ricontattato per completare l’acquisto.


Per quanto questi numeri possano sembrare irrisori rispetto ai preordini registrati – per esempio – dal Samsung Galaxy S10, non bisogna dimenticare che Galaxy Fold è uno smartphone innovativo e con un costo elevato (1.980 dollari). In questo quadro, dunque, si tratta di numeri importanti. L’azienda di Seul non ha esplicitato il motivo della chiusura ma è plausibile pensare che la causa sia la disponibilità limitata, come era stato già preannunciato dall’azienda stessa.

D’altronde, la stessa Samsung era in attesa di scoprire quale sarebbe stato l’impatto sul mercato di Galaxy Fold per capire poi come muoversi successivamente al fine di poter soddisfare la domanda di mercato nel modo giusto. Solo qualche giorno fa, infatti, Samsung Display ha dato il via alla produzione di massa dei pannelli OLED flessibili.

Non ci resta che vedere se nel nostro Paese verrà accolto con lo stesso entusiasmo. Ricordiamo che le prenotazioni in Italia partiranno il 26 aprile mentre la commercializzazione è prevista per il 3 maggio. Per acquistarlo saranno necessari 2000 euro.

Il nuovo Samsung Galaxy S10e è disponibile su Amazon con uno sconto di 170 euro rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.