TOKYO – Samsung Electronics realizza convincenti risultati finanziari, nonostante i problemi legati al richiamo e all’interruzione della produzione del Galaxy Note 7 a rischio di incendio per difetti alle batterie.

Confermando le risultanze preliminari annunciate il 6 gennaio scorso, il gruppo sudcoreano ha reso noto che nel quarto trimestre i profitti operativi sono saliti del 50% a 9.220 miliardi di won (7,93 miliardi di dollari) su ricavi stabili a 53mila miliardi di won.

I profitti operativi nel ramo chip sono saliti nel trimestre del 77% a quasi 5mila miliardi di won, mentre quelli del settore It e telefonia mobile del 12% a 2.500 miliardi di won, in quanto altre linee di modelli hanno compensato il flop del Galaxy Note 7. Gli oneri per il richiamo dei Galaxy Note 7 sono spalmati su pi trimestri in bilancio.

Per il 2017 il gruppo si attende un aumento della redditivit nonostante le incertezze politiche sia internazionali sia in Corea del Sud (dove il gruppo implicato nello scandalo politico che ha portato all’impeachment della presidente Park, tanto che il suo leader di fatto Jay Y. Lee sotto inchiesta penale assieme ad altri dirigenti).

Utili da record nel ramo semiconduttori

Nell’intero 2016 i profitti operativi sono saliti dell’11% a 29.200 miliardi di won (25,1 miliardi di dollari) , il secondo livello pi alto in assoluto. Da record gli utili operativi del ramo semiconduttori (a 13.600 miliardi di won), mentre quelli della divisione It e telefonia mobile (di cui gli smartphone rappresentano la voce pi importante) sono aumentati del 7% a 10.800 miliardi di won.

La societ ha annunciato il riacquisto di azioni proprie per circa 9.300 miliardi di won, venendo incontro a parte delle richieste di alcuni grandi azionisti.

Non stata ancora annunciata la data di lancio dell’atteso nuovo modello S8.

© Riproduzione riservata