L’attesa è finita: Rolls-Royce ha svelato Cullinan, il primo SUV della sua storia. Basata sulla piattaforma in alluminio Architecture of Luxury, la nuova Cullinan arriva dopo tre anni di test, culminati nel Final Challenge Tour, organizzato in collaborazione con National Geographic. Questo percorso, al via dalle Highlands scozzesi, ha poi toccato Austria, Medio Oriente e Stati Uniti.

La nuova nata di casa Rolls-Royce prende il nome da Cullinan, detto anche “Stella d’Africa”, è il più grande diamante grezzo trovato in natura. La pietra preziosa è così chiamata in onore di Sir Thomas Cullinan, il proprietario della miniera di diamanti in Sudafrica in cui fu raccolto nel 1869. La maggior parte dei pezzi in cui fu tagliato nel 1905 appartiene alla Corona britannica.

Sotto il cofano del nuovo SUV c’è il motore biturbo V12 6.7 L da 571 CV e 900 Nm di coppia, mentre in un secondo momento sono attese la trazione integrale e una versione con motorizzazione ibrida plug-in. Il telaio è di alluminio per contenere il peso e offrire alla Culling una guidabilità nel complesso ottima per tutte le situazioni.

La Cullinan Misura quasi cinque metri e mezzo di lunghezza, come aveva anticipato il membro del CDA BMW Peter Schwarzenbauer. Il calibro, dunque, è di 5,34 m, ben 20 cm al di sopra di quello della Bentayga, che si ferma a 5,14 metri.

Non solo, la Cullinan è di fatto il modello più costoso della gamma. Un’indicazione che scava un solco ancor più profondo con la Bentley: il listino italiano della Bentayga parte da circa 180 mila euro. Mentre il nuovo SUV della casa inglese si posizionerà su valori che potrebbero partire da oltre i 430 mila Euro, valori superiori rispetto a quelli della Phantom, la cui serie precedente costava circa 400 mila Euro.