Si chiama “bebè card” e sembra una carta di credito: colore arancione con piccoli disegni di biberon, stelline, paperelle e caramelle. È il supporto elettronico sui cui sarà caricato il contributo mensile di 150 euro chiamato “reddito di maternità” dal Comune di Milano che dal prossimo mese la spedirà a casa alle prime mamme che hanno diritto a questo aiuto economico per pagare generi di prima necessità e servizi, come la baby sitter o un sostegno psicologico.

Il servizio è stato affidato a Welfare Company, società specializzata nei servizi di welfare aziendale e pubblico. Ne hanno diritto tutte le mamme residenti a Milano, italiane e straniere con permesso di soggiorno, che hanno avuto un bimbo dal mese di aprile di quest’anno. Le neo mamme devono anche essere casalinghe o disoccupate, o non aver beneficiato di alcuna forma di tutela economica della maternità dal datore di lavoro per il periodo di maternità; avere un reddito Isee non superiore a 16.954,95 euro. Chi ha gemelli, avrà doppio contributo, e ovviamente la misura riguarda anche per i bambini adottati. Secondo il Comune, 1.600 famiglie potranno usufruire di questa misura per cui sono stati stanziati 7,5 milioni per 3 anni.

Per richiedere il contributo la mamma, entro 6 mesi dalla nascita del minore o dall’ingresso in famiglia in caso di adozione, deve recarsi presso uno dei Caf convenzionati presentando: fotocopia della certificazione Isee in corso di validità; fotocopia del permesso di soggiorno; copia dello stato di famiglia (oppure dello stato di famiglia del figlio/i per il/i quale/i si presenta domanda qualora il/i figlio/i non sia/siano presente/i nello stato di famiglia della dichiarante); fotocopia di un valido documento d’identità.

Tutte le informazioni sulla bebè card (reddito di maternità) sui Caf convenzionati, sui prodotti, sui servizi e i loro canali di distribuzione si trovano sul portale del Comune di MIlano (pagina We-Mi) dove c’è anche la lista dei prodotti, servizi e dei negozi dove si possono fare gli acquisti. Per informazioni è possibile scrivere a pss.sostegnoalreddito@comune.milano.it o telefonare ai seguenti

numeri: 02 884 48014 – 02 884 47635 – 02 884 63044 – 02 884 41619.

I servizi, come la tata o la baby-sitter, potranno essere acquistati recandosi presso gli spazi WeMi o collegandosi al sito web wemi.milano.it/bebecard dove potrai conoscere e scegliere i servizi che ti interessano tra quelli offerti dalle associazioni e dalle cooperative accreditate dal Comune di Milano.