Il mercato delle RAM è in constante cambiamento. Fortunatamente siamo lontani dai prezzi folli dell’anno scorso, ma nonostante il continuo calo non siamo ancora tornati ai minimi storici fatti registrare prima del boom del mining di criptovalute.

Le vecchie piattaforme DDR3 stanno oramai scomparendo, in favore delle più moderne e veloci DDR4. Se dovete aggiornare la vostra configurazione (oppure crearne una nuova) e non sapete quale RAM acquistare, qui cercheremo di indicarvi la giusta direzione, anche in base all’uso che farete del vostro nuovo computer.

In generale, sappiamo che 16 GB di memoria sono sufficienti per la maggior parte degli utenti, che siano questi interessati al gaming o ad un editing di foto e video basilare. 8 GB sono diventati oramai il “minimo sindacale” per poter giocare, ma anche per fare alcune delle operazioni più comuni con facilità. Con programmi come Photoshop e Premiere potrebbero non essere sufficienti e crearvi qualche grattacapo, quindi ci sentiamo di consigliarli solo a chi ha un budget ristretto oppure utilizza il computer in maniera basilare.

Per chi invece usa delle workstation, 32 GB di RAM – se non addirittura 64 – sono necessari per poter sfruttare bene i software professionali. In questo caso però, oltre alla quantità, conta anche la configurazione. Pensiamo ad esempio a chi usa piattaforme Threadripper: questa linea di processori AMD da il meglio di sé con memorie quad channel, quindi è necessario popolare tutti gli slot DIMM presenti sulla scheda madre.

Abbiamo deciso di dividere il tutto in diverse categorie: piattaforme da ufficio, gaming, workstation e notebook. L’idea di fondo è quella di consigliarvi il kit di memorie dal miglior rapporto qualità / prezzo qualsiasi sia la vostra configurazione, dal pc gaming entry level alla workstation di fascia alta, in base a quelle che sono state le nostre esperienze. In alcuni casi vi presenteremo diverse alternative, starà a voi decidere poi quali memorie acquistare.

Aggiornata al 14/03/2019

Dopo molti mesi dove i prezzi delle RAM sono stati altalenanti ma sempre decisamente elevati, finalmente sono iniziati a calare. Abbiamo quindi rivisto la guida, aggiornandola con le migliori proposte del momento – sia per prestazioni che per rapporto qualità prezzo – in ambito desktop e mobile. Ci siamo concentrati principalmente su moduli DDR4, in quanto oramai le soluzioni DDR3 sono sempre meno diffuse e spesso risultano più costose delle controparti più recenti.

Per ricevere i prodotti Amazon in questa guida nel minor tempo possibile* iscrivetevi ad Amazon Prime gratuitamente per i primi 30 giorni.

*Verifica la data di consegna durante il processo d’acquisto