Dopo una lunghissima attesa sono finalmente usciti nei negozi venerdì 15 novembre Pokémon Spada e Scudo, con i due titoli di Game Freak che hanno provato a segnare un nuovo passo evolutivo della leggendaria saga.

Tra le varie novità introdotte in questi capitoli c’è però anche una piccola vena inquietante, emersa dalle descrizioni dei vari oggetti. A quanto pare, infatti, a Galar si mangiano i pokémon e, come se tutto questo non bastasse, vengono anche dati da mangiare alle altre creature.

Pokémon Spada e Pokémon Scudo

Come ben sapranno i giocatori di Pokémon Spada e Scudo, infatti, in tali titoli è stata inserita la possibilità di preparare vari piatti con il curry. Tra queste pietanze ad emergere è in particolare una, composta da code di Slowpoke. Un’ ingrediente difficilmente equivocabile: del resto, come riporta la descrizione, si tratta semplicemente di “uno dei tanti ingredienti che possiamo usare per cucinare nel nostro accampamento. ”

L’aspetto più curioso ed inquietante della vicenda è però il fatto che Slowpoke non è attualmente presente all’interno di Pokémon Spada e Scudo e non è quindi chiaro come gli abitanti di Galar possano procurarsi ingenti quantità di tale prelibatezza.

In ogni caso non è la prima volta che tale tema viene trattato all’interno di Pokémon e, ad esempio, durante la prima serie dell’anime Farfetch’d viene descritto nel pokédex come un ingrediente decisamente apprezzato. Un fatto che, come cita la celebre enciclopedia, ha portato il pokémon sull’orlo dell’estinzione.

Che ne pensate di questa notizia e di tale fatto? Avete già provato a cucinare qualche manicaretto con le tanto apprezzate code di Slowpoke? Fateci sapere la vostra opinione direttamente nei commenti qui sotto!

Se mangiare pokémon vi interessa particolarmente potete trovare Pokémon Spada a questo link e Pokémon Scudo a questo.