Tutto pronto per la partenza della 50esima Transpacific Yacht Race, la storica regata (risale al 1906) che parte da Pt. Fermin, Los Angeles e, lasciando Catalina Island a sinistra, copre un percorso di circa 2225 miglia fino al traguardo al largo di Diamond Head, a Honolulu, Hawaii.

Anche il Team di Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini sono pronti a partire: «Nell’ultima regata, la CA 500, abbiamo svolto dei test che ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente il sistema di timoni. Abbiamo già fatto delle prove in mare e sembra funzionare tutto molto bene. Maserati Multi 70 è in forma e noi siamo carichi!». L’equipaggio che accompagnerà lo skipper milanese a bordo di Maserati Multi 70 è formato da sette velisti: Bona, Broggi, gli spagnoli Robayna e Herrera Perez, Nico Malingri, il francese Robert e Matteo Soldini.

A questa edizione della Transpac sono iscritte 90 imbarcazioni, di cui sei multiscafi. Al fianco di Maserati Multi 70 gareggeranno il MOD 70 americano Argo, il MOD 70 inglese PowerPlay e il trimarano americano di 63 piedi Paradox. Nella categoria dei multiscafi parteciperanno anche i catamarani americani Celestra e Kastor Pollux rispettivamente di 40 e 42 piedi. Oltre a tentare di battere il record di velocità dei multiscafi, fissato nel 2017 dall’ORMA 60 americano Mighty Merloe (4 giorni, 6 ore, 32 minuti e 30 secondi), Maserati Multi 70 e i suoi concorrenti competeranno per il Rudy Choi Perpetual Trophy, trofeo assegnato al multiscafo con il miglior tempo reale.

Dalla sua prima edizione, corsa nel 1906 con solamente 3 iscritti, la Transpac ha acquisito sempre più importanza ed è oggi una delle regate oceaniche più attese e seguite.