Come nei film entravano nelle banche scavando cunicoli che,

partendo dalla rete fognaria, li portavano all’interno dei caveau.

Questa l’accusa nei confronti di dieci rapinatori, tutti pregiudicati e di origine campana, fermati dai carabinieri del comando provinciale di Parma.

Il 31 ottobre la banda avrebbe messo a segno una rapina in un istituto di credito di Parma con un bottino milionario e, secondo gli investigatori, erano pronti a svaligiare un’altra banca del centro della città.