Come ben sappiamo, ieri si è consumata una tragedia che non è solo francese, ma è di tutta l’umanità: Notre Dame di Parigi è stato in parte distrutta da un incendio. Un evento terribile che rimarrà di certo impresso a tutti noi. Il mondo dei videogiochi, però, sta cercando di alleviare questo dolore.

Come riportato dalla divisione francese dell’Huffington Post, molti videogiocatori hanno deciso di rendere omaggio a Notre Dame e a tutta Parigi grazie ad Assassin’s Creed Unity, uno dei capitoli della serie di Ubisoft che ci porta nella Francia della Rivoluzione.


Ancora una volta, la violenza fittizia e il “semplice” videogiocare passano in secondo piano: tutto quello che è stato fatto è avviare il gioco e ammirare la bellezze (per ora) perduta della cattedrale. Il lavoro svolto da Ubisoft non può certo sostituire la realtà, ma permette di visitare Notre Dame: l’edificio ha richiesto ben due anni di lavoro alla società francese, secondo quanto dichiarato dal Senior Level Artist Caroline Miousse, in un’intervista pubblicata dal sito Destructoid.

La speranza di tutti è che Notre Dame di Parigi possa ritornare al proprio splendore, ma nel frattempo i videogame ci danno modo di ricordare questa grande creazione dell’umanità. Diteci, avete mai visitato la cattedrale? Cosa vi è rimasto impresso di più? La sua versione videoludica è sufficientemente fedele, o nulla può essere paragonato all’essere di fronte a quelle alte mura di pietra secolari?

Potete rendere anche voi omaggio con Assassin’s Creed Unity, lo trovate a questo indirizzo.