mercoledì 29 marzo 2017 08:22

ROMA – La Colombia ha battuto l’Ecuador a Quito per 2-0 in una partita del girone sudmericano di qualificazione ai Mondiali del 2018. Le reti sono state segnate dal madridista James Rodriguez al 19′ e dallo juventino Juan Cuadrado al 33′. I “cafetero” sono così tornati a vincere a Quito, a 2.850 metri di altitudine, dopo oltre 20 anni. L’ultimo successo risaliva infatti all’ottobre 1996 nelle qualificazioni ai Mondiali di Francia 1998 e la nazionale dell’allora ct Francisco “Pacho” Maturana si era imposta per 1-0 grazie ad un gol di Faustino Asprilla, che vestiva la maglia del Parma.

BRASILE QUALIFICATO Il Brasile ha battuto a San Paolo il Paraguay per 3-0 in una partita del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali 2018. Verdeoro in vantaggio al 33′ con Coutinho, raddoppio di Neymar al 63′ e terzo gol di Marcelo all’85’. Con la vittoria il Brasile, leader della classifica del girone, si porta a 33 punti, 9 di vantaggio sulla Colombia seconda a 24.

RECORD SANCHEZ Allo stadio Monumental di Santiago il Cile ha battuto per 3-1 il Venezuela in una partita del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali del 2018. Alexis Sanchez ha aperto le marcature al 4′. Grazie alla rete l’attaccante dell’Arsenal, ex Udinese, ha raggiunto Marcelo Salas a 37 gol come maggior cannoniere di sempre della “Roja”. Sanchez avrebbe anche potuto scavalcare Salas se il portiere del Venezuela Farinez non gli avesse respinto un rigore al 75′. Sanchez ha comunque poi propiziato anche gli altri due gol del Cile, entrambi segnati da Esteban Paredes al 7′ e al 23′. Per il Venezuela ha accorciato le distanze Rondon al 63′.

URUGUAY KO Sconfitta a sorpresa dell’Uruguay in Perù in una partita del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali 2018. ‘Celeste’ in vantaggio al 30′ con Sanchez, poi la rimonta peruviana al 34′ con Guerrero e al 62′ grazie a Flores. L’Uruguay è ora terzo nella classifica del girone assieme al Cile, dietro al Brasile primo con 33 punti e alla Colombia seconda con 24. Si qualificano direttamente ai Mondiali le prime quattro classificate del girone sudamericano, la quinta deve disputare uno spareggio con la vincente della federazione dell’Oceania.