Sono andate avanti per tutta la notte le indagini per risalire all’identità degli aggressori dei due anziani, uno dei quali è morto, spinto dagli scoglinel pomeriggio di martedì 2 maggio e finito in mare a Monopoli.

Subito dopo i rilievi e i sopralluoghi fatti fino a sera sul luogo della tragedia, in località Cala Verdegiglio, i militari della compagnia di Monopoli e del nucleo investigativo di Bari hanno sentito nella notte diverse persone che potrebbero aver fornito informazioni utili a ricostruire quanto accaduto.

Tra le persone ascoltate ci sono anche due minorenni. Giuseppe

Dibello, 77 anni, è morto in seguito alla caduta dalla scogliera. L’anziano amico della vittima, sopravvissuto a quello che gli inquirenti ritengono sia stato un tentativo di rapina, ha subito indirizzato le indagini fornendo una descrizione degli aggressori, probabilmente due ragazzi giovanissimi.

I carabinieri, coordinati dalla pm Grazia Errede, hanno anche iniziato a visionare le immagini di alcune telecamere di sorveglianza installate nelle vicinanze della scogliera.