Nuovo caso di meningite a Milano. A essere colpito è un uomo di 41 anni, che vive a Milano dove lavora come impiegato in un’azienda privata. Il paziente è ricoverato, in condizioni stabili, all’ospedale San Paolo. L’uomo è stato colpito da un’infezione da meningocco: ancora da capire di quale ceppo. Le analisi sono in corso, e i risultati sono attesi per i prossimi giorni. L’Ats di Milano, l’ex Asl, ha avviato la terapia di profilassi su una quarantina di persone.

Il paziente è arrivato all’ospedale questa mattina, giovedì, con febbre alta e nausea, iniziati già ieri, mercoledì. Il prelievo del liquor ha confermato la malattia. Che, però, non sarebbe in uno stato avanzato: il paziente non avrebbe infatti una sepsi, un’infezione diffusa negli altri organi, e per questo è in condizioni stabili. Secondo i sanitari non sarebbe in pericolo di vita. Il malato è ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale.

Condividi

A

scopo preventivo, è stata prevista la profilassi con antibiotico per 45 persone: 5 familiari, e una quarantina di colleghi che lavorano con l’uomo. “La somministrazione è iniziatia oggi – spiega l’assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera – Oggi sono stati sottoposti a profilassi i familiari e una parte dei colleghi, domani si completerà la somministrazione per gli altri impiegati dell’azienda milanese”.