Esplosione all’interno del lounge bar I Cinque Gradini, in viale Regina Giovanna 36 (zona piazzale Bacone) a Milano. Era l’1.40 di notte e il locale era già chiuso. Ventidue persone sono state allontanate dallo stabile che si alza di sette piani al di sopra del bar. Undici (tra loro anche un tredicenne) sono state portate in diversi ospedali (Niguarda, Fatebenefratelli e Città Studi) per lievi sintomi da intossicazione e ustioni. Nessuno è in gravi condizioni.

Secondo il racconto di alcuni testimoni, nel locale c’è stato un botto, poi sono divampate delle “fiamme basse” e subito tutto si è riempito di fumo. Lo stabile è già stato dichiarato agibile e le famiglie che erano state evacuate sono potute rientrare a casa.

Ancora incerta l’origine dell’esplosione che sicuramente è avvenuta all’interno del bar, visto che la saracinesca è divelta verso l’esterno. Nessuno ha avvertito odore di gas

né di benzina, non sono stati trovati neppure elementi che facciano pensare in modo inequivocabile a un atto intimidatorio. Il bar per è stato sottoposto a sequestro giudiziario e la polizia non esclude nessuna ipotesi: neppure l’atto doloso. Il personale della scientifica e i vigili del fuoco stanno cercando di raccogliere elementi per capire se lo scoppio sia stato provocato da qualcuno. Mentre la squadra mobile dovrà ricostruire la situazione patrimoniale del locale.