Imponente operazione delle forze dell’ordine alla stazione centrale di Milano, dove un paio di settimane fa decine di immigrati hanno circondato i militari dell’operazione ‘Strade sicure’ e i carabinieri arrivati in loro aiuto. Gli ingressi della Stazione centrale sono stati quasi tutti chiusi, tranne quelli laterali presidiati dalla polizia.

Decine di persone, la maggior parte extracomunitari, sono stati identificati dalle forze dell’ordine. In piazza Duca d’Aosta è anche arrivato il leader della Lega Nord Matteo Salvini: “Finalmente un bel blitz con elicotteri e cavalli. Finalmente, grazie a Dio, alla polizia, ai carabinieri, pulizia – è stato il suo commento – di questa gente non c’è bisogno. Vengano identificati quei personaggetti ed eventualmente perseguiti quelli che tutti giorni infestazione la stazione Centrale e Roma Termini”.

Alcune delle persone identificate sono state fatte salire sui pullman della polizia che stazionano lungo la piazza, dopo essere stati perquisiti e invitati a liberarsi di oggetti come forbici, accendini e coltellini. La situazione in piazza è tesa ma sotto controllo. Molti i curiosi che si fermano a scattare fotografie.

Condividi

Su

piazzale Duca d’Aosta continua a girare anche un elicottero della polizia. Unità cinofile controllano i giardinetti dove stazionano quotidianamente gli immigrati ma anche molti senzatetto, è arrivata anche la polizia a cavallo. E’ stato inoltre chiuso l’accesso alla metropolitana da piazza Duca d’Aosta ma la fermata Centrale è regolarmente aperta e vi si può accedere dagli altri ingressi.