ROMA. Ancora piogge e temporali tra sabato e domenica. Le condizioni meteo, che già non sono propriamente primaverili, subiranno un peggioramento dal pomeriggio di venerdì 17 maggio per l’avvicinarsi di un vortice ciclonico accompagnato da correnti instabili di origine atlantica. I primi effetti si faranno sentire in particolare sulle Alpi e sulla Liguria con piogge in continuo peggioramento nelle ore a seguire.

Sabato 18 Maggio si comincerà con venti di Scirocco e correnti umide molto intense. Una forte perturbazione colpirà tutte le regioni del Nord e in parte di quelle del centro (Toscana, Umbria e Marche) con precipitazioni e temporali intensi specie su Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e poi Triveneto, dove potranno verificarsi pure grandinate; la neve cadrà oltre i 1700m sull’arco alpino, quote comunque piuttosto insolite per il mese di Maggio. Tempo che rimarrà più stabile al Sud.

Domenica 19 Maggio. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it spiega che l’azione perturbata del fronte atlantico insisterà ancora al Centro-Nord con altri temporali e grandinate che potranno interessare, oltre alle regioni settentrionali, anche la Sardegna settentrionale e l’Appennino centrale. Il tempo continuerà ad essere stabile al Sud dove è atteso anche un clima più mite. Le temperature sono previste di conseguenza in calo su tutti i settori perturbati e faticheranno a salire oltre i 14-15°C anche durante le ore più calde e la neve cadrà sempre sui 1700m.