mercoledì 14 marzo 2018 09:54

ROMA – Si chiama Matteo Cancellieri il raccattapalle spinto ieri da Ferreyra all’Olimpico perché si attardava nel dare il pallone al giocatore dello Shakhtar. Classe 2002, è un attaccante delle giovanili della Roma. La spinta, da cui poi è scaturita una rissa in campo, lo ha fatto finire oltre i tabelloni pubblicitari e sono dovuti intervenire i medici per il colpo subito.

Oggi però Cancellieri ha dimenticato tutto e ha perdonato Ferreyra con un messaggio su instagram: “Grazie a tutti coloro che si sono preoccupati, tutto bene per fortuna, è stato solo un gesto di rabbia incontrollata da parte di un giocatore! È un essere umano anche lui”.