L’accordo che Enel X ha siglato con il Governatorato di Stato di Città del Vaticano prevede venti punti di ricarica per le auto elettriche: 12 di questi sono già stati installati, gli altri otto sono in consegna. L’obiettivo è quello di favorire la mobilità sostenibile.

Proprio il Governatorato ha fortemente voluto l‘installazione delle colonnine, anche in previsione di un programma di rinnovamento del parco auto di rappresentaza e servizio dello Stato con vetture ibride o totalmente elettriche. I punti di ricarica installati in ambito pubblico sono della tipologia “Pole Station“. Ognuno presenta due connettori da 22KW ciascuno che permettono di ricaricare, contemporaneamente, due veicoli.

Enel X e Q8, prima colonnina Fast Recharge in autostrada

Le dichiarazioni di Alessio Torelli

“L’installazione delle prime infrastrutture di ricarica di Enel X presso lo Stato Città del Vaticano dimostra come sia ormai necessario porre al primo posto la sostenibilità e la tutela dell’ambiente nella scelta tra le possibili alternative di mobilità, dichiara Alessio Torelli, Responsabile di Enel X Italia.

“Siamo sicuri che questa decisione servirà da esempio e contribuirà ulteriormente alla diffusione delle auto elettriche nel nostro Paese – ha aggiunto Torelli -. Proprio per favorire questo passaggio stiamo realizzando una rete capillare di infrastrutture per i veicoli elettrici e quello di oggi è senza dubbio un altro tassello importante che dimostra il nostro costante impegno in tal senso”.