Lo stabilimento della Viper diventerà un museo

La Dodge Viper se ne è idelamente andata lo scorso agosto, dopo la chiusura della fabbrica in cui una delle muscle car più iconiche di sempre veniva assemblata. Adesso però sembra che un’iniziativa molto bella sia in arrivo per qusto impianto. Secondo Automotive News, infatti, la nuova speranza per il futuro dello stabilimento alla periferia nord di Detroit, il più piccolo centro di produzione del gruppo italo-americano negli Stati Uniti, sarebbe quella di trasformarsi in un museo. Ad ora però non è possibile sapere se il nuovo progetto riuscirà a dare lavoro anche solo a una parte delle circa 80 persone che assemblavano a mano la Viper.

In questo momento FCA è alle prese con la ristrutturazione e all’asta ci sono centinaia di pezzi di “memorabilia” e pezzi unici della Viper, in aiutio dell’associazione United Way. Lo stabilimento di Conner Avenue Assembly rinascerà con il nome di Conner Center, spazio per incontri e vetrina per una collezione di oltre 400 auto storiche e concept car. Se in seguito verrà aperto al pubblico, il Conner Center sostituirà di fatto l’ex museo Walter P. Chrysler, a sua volta chiuso un anno e mezzo fa per essere convertito nella nuova sede USA di Maserati e Alfa Romeo.