di Antonio Barillà

martedì 7 marzo 2017 08:15

TORINO – Avanti con Massimiliano Allegri. Lo ribadisce l’ad bianconero Beppe Marotta a margine dell’elezione del presidente federale, spegnendo le voci insistenti sull’Arsenal e quelle più tiepide sul Barcellona: «Abbiamo un ottimo rapporto, noi siamo contenti di lui e lui di noi, quindi il problema non si pone: proseguiamo insieme per cercare di coronare un risultato importante in questa bella stagione. Sicuro al cento per cento? Credo proprio di sì, non ci sono motivi ostativi». L’ad tocca anche il tema delle polemiche arbitrali: «Sarei d’accordo su un regolamento per le dichiarazioni post partita sugli arbitri: sarebbe una decisione di buon senso».

MAROTTA: «ALLEGRI RESTA AL 100%»

SOGNO – Avanti con Allegri. Alla guida di una Juventus sempre più forte. Anche se il sogno Marco Verratti s’incrina: «Voglio restare al Psg – ha detto il 24enne – mi sento parte di un progetto importante: in giro per l’Europa, non ce ne sono molti come questo». A Torino conoscevano le difficoltà dell’‘operazione («E’ utopistico parlarne – aveva detto Marotta -: il club francese conta su di lui e noi non possiamo fare follie»), però speravano nella volontà di Verratti, pronti a scendere in campo se davvero fosse emersa la volontà di lasciare la Ligue 1. […]

VIDEO: CORO DA BRIVIDI PER VERRATTI

CONTROPARTITE – Il nome più caldo, in verità non alternativo a Verratti ma parallelo, è un altro protagonista di Ligue 1: Corentin Tolisso (22) dell’Olympique Lione. La Juve ha cercato di acquistarlo a gennaio, ma il presidente Jean-Michel Aulas ha fatto muro, nei giorni scorsi c’è stato un nuovo contatto ed è aumentato l’ottimismo. Nonostante le dichiarazioni pubbliche dell’imprenditore di L’Arbresle («Restano sia lui sia Alexandre Lacazette»), le distanze economiche si sono ridotte e l’affare potrebbe chiudersi sulla base di 30 milioni più bonus.

JUVE, STRETTA PER SANCHEZ

Leggi il resto dell’articolo sull’edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola