SANTIAGO DEL CILE – L’Aeronautica cilena ha perso i contatti radio con un aereo militare che stava trasportando 38 persone verso l’Antartico. A bordo del velivolo, un Hercules C-130, viaggiavano 17 membri dell’equipaggio e 21 passeggeri, inclusi 3 civili. L’aereo era decollato ieri alle 16.55 (ora locale) dalla città meridionale di Punta Arenas, a 3.000 chilometri da Santiago. Alle 18.13 il contatto radio è stato perso. Era diretto al Polo Sud, alla base Presidente Eduardo Frei Montalva. La base è una postazione antartica permanente cilena nella penisola Fildes, situata nella zona occidentale dell’Isola di re Giorgio, nelle Shetland Meridionali.

Carburante finito

L’aereo militare ha probabilmente finito il carburante dopo circa otto ore di volo: lo ha reso noto l’Aereonautica Militare del Paese sudamericano. Il velivolo, secondo i calcoli dell’Aeronautica avrebbe finito il carburante alle 00.40 di oggi ora locale (le 4.20 in Italia). L’Aeronautica “prosegue le ricerche nella zona in cui è stato perso il contatto radio con l’aereo per trarre in salvo eventuali superstiti”, si legge in un comunicato. L’area delle ricerche, denominata ‘Drake’s Passage’, è nota per le sue condizioni climatiche estreme, ma ieri c’era bel tempo, hanno tenuto a precisare le autorità sottolineando che in caso contrario la missione non sarebbe stata autorizzata.

Gráfica que complementa Comunicado de Prensa #FAChpic.twitter.com/Elcbaudk48

— Fuerza Aérea de Chile (@FACh_Chile) December 10, 2019

Le ricerche

Il canale di Drake è il tratto di mare largo 650 chilometri e spazzato di frequente dalle tampeste che separa Capo Horn, l’estremità più meridionale dell’America Meridionale, dalle isole Shetland Meridionali, in Antartide, congiungendo il mare di Scotia, la parte sud-occidentale dell’Oceano Atlantico, con la parte sud-orientale dell’Oceano Pacifico. L’Aeronautica Militare ha poi reso noto: “A questo proposito, l’Istituzione, insieme a tutte le risorse aeree e marittime nazionali ed estere disponibili nell’area, prosegue gli sforzi di ricerca nel settore in cui si è persa la comunicazione con l’aereo, al fine di salvare eventuali sopravvissuti. Si segnala inoltre che sono in corso contatti con le famiglie delle persone a bordo, al fine di tenerle informate di questa sfortunata situazione che interessa l’Istituzione e il Paese”.

[[smiling:108152]]

Le parole del Presidente

In un tweet il Presidente Sebastian Piñera si è detto “sgomento” e ha annunciato che sarebbe volato a Punta Arenas insieme al ministro degli Interni Gonzalo Blumel per incontrare il ministro della Difesa Alberto Espina e monitorare la missione di ricerca e salvataggio.

Vamos con ministro @gblumel rumbo a Cerrillos.Consternados con desaparición de avión Hércules de la @FACh_Chile que viajaba con 38 pasajeros rumbo a la Antártica desde Punta Arenas.Desde ahí,junto a Ministro @mindefchile monitorearemos búsqueda y despliegue de equipos de rescate

— Sebastian Piñera (@sebastianpinera) December 10, 2019