ROMA – “Sono cresciuto molto al mio team. Conosco molto meglio la moto e credo di essere un pilota migliore rispetto all’inizio del 2019“. Il rider della Petronas Yamaha Franco Morbidelli traccia un bilancio della sua prima stagione con il team malese ed è palesemente soddisfatto di come è andata. “Ho imparato che non sempre vince il più veloce, servono anche tante altre abilità – prosegue Morbidelli – dietro i risultati di ognuno c’è sempre la squadra e io voglio ringraziare la mia per il lavoro fatto e per aver creato un ambiente dove poter dare il massimo“.

Pensa positivo

Subito dopo Morbidelli, in un’intervista video pubblicata sul sito della MotoGp, parla della prossima stagione: “Mi aspetto un 2020 difficile, come tutte le stagioni del mondiale, anche se con un anno di esperienza in più potremo fare sicuramente meglio, sono ottimista“. Infine, qualche parola sui programmi a breve termine: “Mi rilasserò un po’, ma farò anche molti giri. Prima a Sepang per correre la 8 Ore, poi andrò a sciare e poi ancora ai Caraibi“.