lunedì 17 aprile 2017 12:14

CORDOBA (ARGENTINA) – I medici hanno decretato la morte cerebrale di Emanuel Balbo, il tifoso lanciato dagli spalti dello stadio Mario Alberto Kempes di Cordoba. Lo comunica “La Voz Interior”: Balbo è stato scaraventato giù dalla tribuan da alcuni supporter del Belgrano durante il derby contro il Talleres. La caduta, da un’altezza di cinque metri, gli ha procurato diverse lesioni e fratture. Le forze dell’ordine hanno comunicato di aver già fermato due dei tre implicati nell’aggressione.

“AGGREDITO DALL’ASSASSINO DEL FRATELLO”

“ERA L’ASSASSINO DEL FRATELLO”«Il problema nasce perché quattro anni fa uccisero suo fratello ed Emanuel in curva ha riconosciuto uno degli assassini. Ma quest’ultimo, anziché difendersi da solo, ha cominciato a urlare che mio figlio fosse un tifoso del Talleres, e ha incitato alla violenza contro di lui. Gli amici di questa persona hanno picchiato Emanuel fino a lanciarlo nel vuoto – ha rivelato il padre del tifoso a “La Voz Interior” – Mio figlio ha l’1% di possibilità di sopravvivere».

LE ULTIME NOTIZIE SUL CALCIO SUDAMERICANO