mercoledì 26 aprile 2017 17:09

LONDRA (INGHILTERRA) – Il centrocampista del Burnley Joey Barton è stato squalificato per 18 mesi dalla Federazione britannica per aver scommesso su partite di calcio, dopo il recente giro di vite deciso dalla stessa Football Association. Il calciatore, che secondo la Fa avrebbe effettuato 1.260 giocate tra il 26 marzo 2006 e il 13 maggio scorso, è stato anche multato per 35.000 euro. In un lungo discorso pubblicato sul suo sito, il 34enne Barton ammette di aver effettuato le giocate, ma spiega anche che ciò sarebbe dovuto ad un suo disagio psicologico, del quale ha fornito prove mediche che, a suo dire, non sarebbero state prese in debita considerazione dalla Federcalcio. Annuncia, quindi, di voler presentare ricorso per ottenere una riduzione della squalifica. La gara casalinga di domenica scorsa contro il Manchester United (0-2) potrebbe quindi essere stata l’ultima con il Burnley e in Premier League per Barton, il quale nel suo intervento afferma di vedersi costretto ad un “ritiro anticipato”.

LE ULTIME NOTIZIE SULLA PREMIER LEAGUE

My response to the FA’s sanction and for transparency the table of bets involved. https://t.co/U4H6ByhVcd

— Joseph Barton (@Joey7Barton) 26 aprile 2017