ROMA – Dopo lo choc dell’infortunio diZaniolo, la mazzata del mercato. Non sono giorni fortunati per la Roma, che con Politano avrebbe sistemato l’attacco e adesso si trova obbligata a cercare alternative. Nel frattempo il nome di Cengiz Ünder, che è stato spronato da Fonseca e domani sarà titolare contro il Genoa, è stato rimosso da ogni trattativa. Petrachi lo avrebbe ceduto volentieri all’inizio del mese per poi prendere Politano senza inserire Spinazzola nello scambio. Ma a questo punto, salvo offerte impossibili da rifiutare, Ünder è destinato a rimanere. Il turco interessa al Milan, che offre in cambio lo spagnolo Suso. Ma questo affare non conviene alla Roma, che ha bisogno di aggiungere un calciatore offensivo senza privarsi di un altro potenziale titolare. Il problema di Petrachi, e di conseguenza di Fonseca, è la mancanza di denaro da investire. Fienga è stato molto chiaro con i suoi collaboratori: si può spendere solo ciò che entra in cassa. Quindi la Roma proverà a prendere un esterno mancino in prestito. Suso è una soluzione che non entusiasma ma verrebbe considerata se il Milan fosse disponibile a prestarlo fino a giugno. Finora Boban ha detto no.

Un’ala che piace alla Roma è Cristian Pavon, argentino di passaporto italiano che ha scelto di lasciare il Boca per arricchirsi nel campionato americano. I Los Angeles Galaxy, l’ex squadra di Ibrahimovic, l’hanno preso in prestito con diritto di riscatto. Difficile che possa muoversi ora. Più raggiungibile Adnan Januzaj, vecchia speranza del calcio belga mai diventata campione: a 24 anni è una riserva della Real Sociedad, in Spagna. Essendo mancino, è un profilo che può servire alla Roma. E’ stato offerto da un mediatore a diversi club italiani. Si potrebbe agganciare anche in prestito. Come Xerdan Shaqiri, lo svizzero ex Inter, che nel Liverpool è caduto in disgrazia. L’inconveniente sarebbe lo stipendio molto alto. […]

Intanto trovano fondamento le voci provenienti dal Brasile su un interessamento per Tiquinho Soares, attaccante del Porto in attesa di passaporto comunitario. Segnò alla Roma nella notte del terremoto Champions, con tanto di esonero di Di Francesco e dimissioni di Monchi. L’operazione potrebbe entrare nel vivo in estate, dal momento che oggi la Roma non può tesserare extracomunitari.

Leggi l’articolo completo sull’edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Gioca gratis con Mister Calcio Cup – 11 in campo, il fantasy game di calcio del Corriere dello Sport-Stadio. Fai la tua formazione e vinci i fantastici premi in palio. Iscriviti ora!Gioca!